Sigourney Weaver rivela: "Con Neill Blomkamp parlavo sempre di Alien"

L'interprete di Ripley spiega come ha capito sul set di Humandroid che il regista avrebbe realizzato un nuovo film della saga.

L'attrice Sigourney Weaver ha rivelato a The Hollywood Reporter come ha saputo che Neill Blomkamp si sarebbe occupato del nuovo film della saga di Alien.
L'interprete di Ripley è entusiasta di avere la possibilità di far uscire il personaggio dalla situazione in cui si trova al termine dei vari sequel, ovvero bloccata in orbita intorno allo spazio, e dare alla storia una fine più in linea con la qualità di Alien di Ridley Scott e di Aliens - Scontro finale, diretto da James Cameron.

Sigourney ha raccontato che stava girando con Blomkamp Humandroid e, in quell'occasione, si è resa conto che avrebbe avuto una nuova occasione di interpretare Ripley: "E' stato veramente naturale, stavamo semplicemente parlando del film ogni giorno sul set della fabbrica di armi. Finalmente ho detto 'Sì, sì, sai è un peccato che non abbiamo davvero finito la storia. E' una storia così buona, è veramente amata'. Ho aggiunto: 'Dovrei probabilmente parlarne con Jim Cameron'. E lui ha risposto: 'Non parlarne con Jim Cameron, parlane a me'. E quindi abbiamo continuato a discuterne".

Sigourney Weaver in abito bianco
Sigourney Weaver rivela: "Con Neill Blomkamp...
Privacy Policy