Sienna Miller non ci sta: "Pagata meno del mio collega? Vado via"

L'attrice ha rivelato di aver dovuto rinunciare a uno spettacolo teatrale perché avrebbe ricevuto una paga inferiore al protagonista maschile.

Cannes 2015: Sienna Miller in una foto della cerimonia d'apertura

L'attrice Sienna Miller ha rivelato di aver rifiutato un ruolo a Broadway dopo aver scoperto che le era stato offerto un salario di molto inferiore a quello del protagonista maschile dello spettacolo.
In un'intervista rilasciata al magazine Vogue, la star ha ricordato: "Era uno spettacolo con solo noi due in scena e mi hanno proposto meno della metà di quanto sarebbe stato pagato lui. Se fossimo stati due uomini non sarebbe successo probabilmente. E' stato triste ma me ne sono andata".

La spiacevole situazione è avvenuta dopo le rappresentazioni di Cabaret in cui Sienna è stata protagonista, da lei definite come "L'esperienza più soddisfacente che io abbia mai fatto. La sera del debutto è stata contraddistinta da un'euforia che non avevo mai provato, una scarica di adrenalina che causa realmente dipendenza".

Il racconto dell'attrice è solo la più recente testimonianza delle differenze esistenti nel mondo dello spettacolo tra uomini e donne, che negli ultimi mesi ha fatto emergere comportamenti sessisti e compensi economici poco equilibrati nonostante l'evidente importanza delle attrici, di ogni età, all'interno dell'industria di Hollywood e in altri settori, come appunto quello teatrale.

Sienna Miller non ci sta: "Pagata meno del mio...
Suicide Squad - Cara Delevingne: "I film di supereroi sono sessisti!"
Anna Kendrick condivide la sua opinione sul sessismo di Hollywood
Privacy Policy