Si gira a Roma Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio

Al via le riprese del film corale diretto dall'esordiente Isotta Toso e interpretato da Kasia Smutniak, Daniele Liotti, Serra Yilmaz, Roberto Ctran e Francesco Pannofino.

Al via le riprese di Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio diretto da Isotta Toso, co-prodotto, dopo il successo di Notturno Bus, da Maura Vespini e Sandro Silvestri per la Emme con Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution.

Tratto dall'omonimo romanzo di Amara Lakhous, il film, attraverso una piccola folla multiculturale racconta la vita di uno stabile della storica piazza Vittorio a Roma, paradigma di ciò che succede oggi in Italia, dove lo scontro di civiltà nasce non solo tra etnie diverse ma tra differenti posizioni culturali, regionalistiche, di classe, religiose e psicologiche.


Al centro del racconto, l'ascensore per il quale si consumano singoli drammi esistenziali, equivoci quotidiani, dispetti tragici e ridicoli, che svelano ed intrecciano frammenti di vita.

Opera prima della regista Isotta Toso, già aiuto regista di Notturno Bus, il film è un lavoro corale interpretato da Kasia Smutniak, Daniele Liotti, Serra Yilmaz, Marco Rossetti, Kesia Elwin, Ahmed Hafiene, Isa Danieli, Milena Vukotich, Luigi Diberti, Roberto Citran, Francesco Pannofino, Ninetto Davoli, Fabio Traversa, Paolo Calabresi, Manuela Morabito.

Otto settimane di riprese a Roma, tra gli esterni del più multietnico tra i quartieri romani, l'Esquilino, le vie del centro, il mercato ittico di Guidonia e i teatri di posa di Cinecittà.

Si gira a Roma Scontro di civiltà per un...

Fonte: comunicato stampa

Privacy Policy