Shia LaBeouf pentito delle critiche a Spielberg

L'attore, in un'intervista radiofonica, ha rivelato di essere pentito di quanto dichiarato nei confronti del filmmaker.

Shia LaBeouf aveva criticato duramente il regista Steven Spielberg dopo aver girato con lui il film Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo. L'attore aveva infatti dichiarato che quasi non lo considerava un regista e avrebbe dovuto ammettere di non aver compiuto un buon lavoro con il progetto.
In una recente intervista radiofonica, ora Shia ha però rivelato di essersi reso conto di aver commesso un errore rilasciando certe dichiarazioni.

LaBeouf ha spiegato: "Probabilmente avrei dovuto andarci più leggero su Spielberg, è qualcosa su cui avrei dovuto ritrattare. Spielberg mi ha dato molte opportunità e quello che è accaduto è tutta colpa mia".

Shia non dovrebbe apparire nel prossimo lungometraggio dedicato alle avventure di Indiana Jones che avrà come protagonista, ancora una volta, Harrison Ford nel ruolo dell'amato archeologo.

Shia LaBeouf pentito delle critiche a Spielberg
Indiana Jones 5: George Lucas non sarà coinvolto nella produzione
Man Down: il trailer del film con protagonista Shia LaBeouf
Privacy Policy