Shia LaBeouf arrestato in Texas

L'attore è stato fermato fuori da un locale ad Austin ed è stato ammanettato e portato via dagli agenti.

Poco più di un mese fa, a Venezia, aveva detto di aver ritrovato la calma, ma evidentemente deve averla persa da qualche parte. Nella serata di venerdì Shia LaBeouf è stato arrestato ad Austin in Texas, mentre si trovava fuori da un locale, in evidente stato di ebbrezza. In un video diffuso dal magazine TMZ l'attore viene ammanettato dagli agenti e portato via in auto, mentre una folla di curiosi riprende la scena con i telefonini.

Secondo testimoni, Shia si trovava ad Austin per assistere al City Limits Music Festival ed era in compagnia di una ragazza quando ha provato ad entrare in un locale, ma gli è stato negato l'ingresso proprio perché erano ubriachi. A quel punto l'attore ha iniziato a inveire e ha tentato di forzare l'ingresso, fino a quando qualcuno non ha chiamato gli agenti.

Non è la prima volta che LaBeouf si rende protagonista di episodi del genere, già a Venezia si era parlato di uno scontro con qualcuno che aveva provato a fotografarlo in compagnia di una donna.

Man Down: Shia LaBeouf al photocall di Venezia 72
Shia LaBeouf arrestato in Texas
Shia LaBeouf: "Oggi mi sono calmato, ma lavoro solo con gli amici"
Shia LaBeouf: incidente sul set da perdere la testa (e un dito)
Privacy Policy