Selena Gomez: "Quando lavoravo a Disney Channel ero vittima dei bulli"

L'attrice, presentando la serie Tredici di cui è produttrice, ha parlato della sua esperienza personale.

Venezia 2012, Selena Gomez è una delle Spring Breakers

Selena Gomez ha rivelato di essere stata vittima dei bulli durante gli anni in cui recitava nella serie I maghi di Waverly.
L'attrice e cantante ha raccontato di essere riuscita a convincere lo scrittore Jay Asher ad accettare la proposta di realizzare un adattamento del romanzo 13 Reasons Why, diventato la serie di Netflix Tredici, proprio grazie alla sua esperienza: "Penso che abbia compreso il fatto che capissi cosa vuol dire essere vittima dei bulli. Sono andata nel liceo più grande al mondo, che è Disney Channel. E mia madre ha dovuto affrontare più volte in passato i bulli. Crescendo mi ha raccontato le storie di quanto le è accaduto".

Leggi la recensione: Tredici: Storia di un suicidio

La giovane star ha inoltre spiegato che cerca di tenersi distante dai social media: "Almeno una volta a settimana cancello l'app di Instagram dal telefono". Il motivo di questa sua scelta è legata ai comportamenti degli utenti online, spesso autori di frasi che feriscono: "Ci si concentra sui commenti negativi. E' come se volessero fare del male alla tua anima. Immaginate di avere già tutte queste insicurezze nei propri confronti e in più c'è qualcuno che scrive un paragrafo puntando l'attenzione su ogni piccolo dettaglio, anche se è semplicemente un commento dal punto di vista fisico".

Selena Gomez: "Quando lavoravo a Disney Channel...
The Fundamentals of Caring: Paul Rudd e Selena Gomez nel trailer
Tredici: Storia di un suicidio
Privacy Policy