Sean Young e Lucy Lawless, due star dietro le sbarre

Scattano le manette per la star di Blade Runner e per la Principessa 'eco-guerriera': entrambe coinvolte in episodi che richiesto l'intervento delle forze dell'ordine.

Guai con la legge per due signore del piccolo e grande schermo, Sean Young e Lucy Lawless, che sono state arrestate per essere rimaste coinvolte in episodi che hanno richiesto l'intervento delle forze dell'ordine.
La Young, celebre i ruoli interpretati in Blade Runner e Un bacio prima di morire, è stata arrestata insieme ad altre sei persone durante un party post-Oscar tenutosi all'Hollywood & Highland Center, in occasione del quale l'attrice avrebbe avuto una violenta discussione con un membro della security. Dopo l'arresto, la Young è stata rilasciata intorno alle tre del mattino, dopo aver versato 20mila dollari di cauzione. Non è la prima volta che l'attrice resta coinvolta in episodi del genere, e quasi sempre in occasione di party ed eventi pubblici: già nel 2006 era accaduto qualcosa di simile al Vanity Fair Oscar Party, e nel 2008 fu obbligata ad entrare in rehab per risolvere i suoi problemi con l'alcool.

Per quanto riguarda Lucy Lawless invece, la star di Xena principessa guerriera è stata arrestata insieme ad altri cinque attivisti di Greenpeace in Nuova Zelanda, quando è salita su una piattaforma adibita all'estrazione del petrolio che era appena approdata nel porto di Taranaki e ci è rimasta per quattro giorni, rifiutandosi di scendere per protestare contro l'attività della compagnia petrolifera. L'attrice, che durante la protesta non ha mancato di farsi sentire via Twitter - in uno dei suoi post diceva "Hey ragazzi, e se gli hippies avessero avuto ragione?" - ha motivato la sua azione con la necessità di prendere posizione contro l'estrazione del petrolio nell'Artico e il riscaldamento globale.


Sean Young e Lucy Lawless, due star dietro le...
Privacy Policy