Scene con Lee tagliate al Signore degli anelli

Si alza il tono della polemica tra Cristopher Lee e la produzione de Il Signore degli Anelli, e nasce una petizione sul Web contro il taglio di scene che vedevano come protagonista l'attore inglese.

Patrizio Marino

Cresce la polemica sulla presenza di Christopher Lee nel terzo del episodio della trilogia tolkieniana di Peter Jackson Il signore degli anelli - Il ritorno del re. L'attore inglese ha dichiarato all'emittente televisiva ITV1 di essere rimasto molto sorpreso dopo aver saputo che molte delle scene da lui interpretate per il terzo capitolo del film sono state tagliate. "Erano sette minuti importanti", ha spiegato Lee, che interpreta il ruolo del mago Saruman nella trilogia, "naturalmente sono sconvolto, questo è tutto quello che posso dire". I fan di Lee hanno deciso di avviare una petizione su Internet per reinserire le scene all'interno del film. "Ovviamente sono preoccupato", ha spiegato ancora l'attore, "sto dicendo queste cose solo perché sono state rivelate su Internet, qualcuno ha parlato ma certamente non sono stato io. Se volete sapere il motivo della scelta di tagliare le scene, dovete chiedere alla produzione New Line o al regista Peter Jackson o ai suoi collaboratori perché io davvero non so niente. E non posso neppure aggiungere altro perché ho firmato un contratto di riservatezza e rispetto la parola data."

La polemica esiste, non si può negare e lo testimonia l'assenza dell'ottantunenne attore inglese alla prima del film, prevista per il primo dicembre prossimo in Nuova Zelanda.

Scene con Lee tagliate al Signore degli anelli
Privacy Policy