Sanremo 2010 tra paillettes e dialetti

Presentato il regolamento del 60esimo Festival della Canzone Italiana che sarà condotto da Antonella Clerici dal 16 al 20 febbraio 2010. La kermesse canora apre definitivamente ai dialetti e consente più opportunità promozionali alle voci nuove. Trattative per gli ospiti già avviate, ma niente valletti: la conduttrice sarà da sola sul palco, e punta su un guardaroba scintillante e pieno di colore.

Non sarà un'edizione sobria, ma neanche "la sagra della salsiccia": questa in poche parole è la "linea guida" del prossimo Festival di Sanremo, che andrà in scena dal 16 al 20 febbraio 2010, dal Teatro Ariston, ormai celebre scenario di ben 59 edizioni, tra canzoni, motivetti orecchiabili, scandali, polemiche e inevitabili sbadigli. Il nuovo regolamento apre in maniera definitiva ai dialetti - e agli autori e compositori stranieri, purchè presentino brani in italiano - ma questo, secondo la conduttrice Antonella Clerici, non darà vita ad una serie di esibizioni da sagra, perchè i brani in dialetto "se ci saranno, saranno tutti di grande livello artistico". Più spazio alle nuove proposte, soprattutto dal punto di vista promozionale: i brani delle nuove proposte infatti, saranno già diffuse in rete da dicembre, e gli artisti in questione potranno anche far uscire il loro album e presentarlo in radio (ma non in tv). Per i big invece restano confermate le regole delle scorse edizioni e concorreranno con il vincitore della terza edizione di X-Factor, che ormai volge al termine.

Sanremo 2005: Paolo Bonolis e una spumeggiante Antonella Clerici
Non mancherà un'adeguata celebrazione del 60esimo anniversario della kermesse, e sono già stati avviati contatti con grandi ospiti, i cui nomi per il momento sono top-secret. La Clerici, che aveva già calcato le scene dell'Ariston nel 2005, accanto a Paolo Bonolis (e per altri show targati Rai) ha scelto di non avere valletti o aiutanti di sorta: "E' un'idea scontata e posso farcela da sola, visto che ho 25 anni di esperienza alle spalle." Non per questo tuttavia, sarà un'edizione modesta, e già da adesso la conduttrice ha rivelato che il suo guardaroba sarà ricco di colore e paillettes, e considerati i divertenti e vaporosi abiti dell'edizione 2005, viene spontaneo pensare che questa promessa sarà mantenuta. L'ex-conduttrice de La prova del cuoco, oltre al colorato guardaroba, porterà a Sanremo tutta la sua famiglia, cane compreso.

Sanremo 2010 tra paillettes e dialetti
Privacy Policy