Sanremo 2009: al via la guerra di canzoni nella città dei fiori

Ad aprire la 59esima edizione della kermesse canora sarà la voce di Mina, accompagnata dalla musica di una giovanissima pianista, mentre la prima artista a dare il via alla competizione - sulla quale infuriano le bufere mediatiche più disparate - sarà Dolcenera con il brano 'Il mio amore unico'. Grande attesa per il superospite Roberto Benigni, che secondo Bonolis 'è caricato a pallettoni', e per Katy Perry, che con buona pace di Povia porterà sul palcoscenico dell'Ariston la hit 'I kissed a girl'.

"O la va o la spacca: se quest'anno non si portano a casa risultati, è aperta ufficialmente la crisi del Festival", con queste parole il direttore di RaiUno, Fabrizio Del Noce, ha dato il via alla 59esima edizione del Festival di Sanremo, che debutta stasera dopo mesi di incertezze, trattative, conferme e smentite e le inevitabili polemiche, che quest'anno infuriano su uno di brani in gara, quello di Povia - che alla fine le ha liquidate con uno strafottente "Non me ne frega niente" - e sui compensi ricevuti dal conduttore e direttore artistico Paolo Bonolis e da alcuni ospiti come Roberto Benigni, che in tempo di crisi economica qualcuno ritiene eccessivi. C'è molta attesa per questa nuova edizione, tanta attenzione mediatica, come ha precisato Del Noce "Anche negativa, ma non importa: sono segnali di interesse e tensione che spesso si riproducono in ascolti", soprattutto perchè Bonolis è stato l'unico a condurre un Festival guardabile e vivace nel 2005, portando sul palcoscenico dell'Ariston un pizzico di innovazione e ospiti di sicuro appeal, e da lui ci si aspetta uno spettacolo gradevole e non soporifero come quelli degli anni scorsi.

Uno splendido primo piano di Mina
L'urlo di battaglia, si fa per dire, sarà lanciato da Mina con il suo Nessun Dorma, che aprirà la tradizionale competizione canora. Come è stato già precisato, Mina sarà presente solo con un video di immagini recenti e soprattutto con la sua voce, che sarà accompagnata dalle note di Beatrice, una giovanissima pianista di soli sette anni. Subito dopo la gara prenderà ufficialmente il via con Dolcenera e il suo brano Il mio amore unico, che nelle previsioni dei quotisti Snai è dato per favorito insieme a quello di Francesco Renga. Dopo il debutto della cantante salentina, è prevista l'entrata in scena di Fausto Leali con Una piccola parte, Francesco Tricarico e Il bosco delle fragole, Marco Carta con La forza mia e Patty Pravo con il suo E io un giorno verrò là. Tra un brano e l'altro ovviamente Bonolis sarà raggiunto sul palco dall'inseparabile Luca Laurenti e da Alessia Piovan, l'attrice de La ragazza sul lago che affiancherà il conduttore nella conduzione del Festival.

Benigni durante un'apparizione televisiva
Dopo un collegamento a New York con Miguel D'Escoto, presidente dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la gara riprende con Marco Masini e Francesco Renga - che gareggiano rispettivamente con L'Italia e L'uomo senza età - e finalmente si arriva al momento più atteso e discusso, ovvero l'arrivo di Roberto Benigni, che stando a quanto anticipato da Bonolis "è caricato a pallettoni", e il cui intervento sarà incentrato sulla crisi economica e su Silvio Berlusconi, ma non solo.
Il compenso di Benigni, come quello di Bonolis è stato molto discusso in questi giorni, perchè sembra che l'attore sia stato pagato con una cospicua percentuale sullo sfruttamento delle sue performance televisive (che in futuro potrebbero essere raccolte in un DVD) e la cosa ha fatto arrabbiare molti, tra cui il senatore della Lega, Roberto Castelli che ha colto l'occasione per puntare tristemente l'indice su quella che considera "La vera casta, quella di gente che per condurre una trasmissione incassa un milione di euro" e si è azzardato a chiedere "Come si può pretendere che gli italiani paghino il canone Rai di fronte a notizie del genere".

Dopo il ciclone Benigni, la competizione prosegue con il brano L'opportunità, cantato dal trio formato da Pupo, Paolo Belli e Youssou N'Dour, Vivi per miracolo dei Gemelli Diversi, l'immancabile Albano con L'amore è sempre l'amore, gli Afterhours con Il paese è reale e una piccante Iva Zanicchi con Ti voglio senza amore. Sul palco dell'Ariston arrivano quindi Nicky Nicolai e Stefano Di Battista con Più sole, quindi il controverso brano di Povia al quale seguirà Non riesco a farti innamorare di Sal Da Vinci e in chiusura Alexia e Mario Lavezzi con Biancaneve.
Con buona pace di Povia - nei confronti del quale le associazioni gay hanno deciso di protestare chiedendo di spegnere il televisore durante la sua apparizione - subito dopo la sua performance arriverà la scatenata Katy Perry, primo ospite straniero che porterà nella città dei fiori la sua I Kissed a Girl seguita da Hot 'n cold. La popstar californiana, per la quale si sono sprecati i paragoni musicali più vari, lascerà quindi spazio alle prime quattro nuove proposte: Malika Ayane con Come foglie, la figlia di Zucchero, Irene Fornaciari con Spiove il sole, Simona Molinari con Egocentrica e infine Filippo Perbellini con Cuore senza cuore.
Al termine della serata Paolo Bonolis annuncerà i nomi dei primi tre artisti esclusi, che tuttavia potrebbero essere ripescati giovedì sera.

Sanremo 2009: al via la guerra di canzoni nella...
Privacy Policy