Sacha Baron Cohen entra in polizia?

Il camaleontico attore potrebbbe esportare negli Usa la maschera comica del poliziotto razzista Jose Luis Torrente.

Dopo aver interpretato il folle reporter kazako Borat e lo stilista austriaco Bruno, il trasformista Sacha Baron Cohen potrebbe guardare alla Spagna per la sua prossima maschera satirica. Stavolta si tratterebbe del popolare poliziotto razzista Jose Luis Torrente, personaggio reso celebre in Spagna da Santiago Segura. Il progetto su Torrente sarebbe in fase di sviluppo presso la New Line e sarebbe stato affidato agli sceneggiatori Alec Berg, Jeff Schaffer e David Mandel, che collaboreranno con Cohen anche per l'imminente The Dictator.

Santiago Segura è Jose Luis Torrente
Le prime tre pellicole dedicate al personaggio di Jose Luis Torrente, poliziotto razzista dai metodi decisamente poco convenzionali, in Spagna sono risultate delle vere e proprie hit sbancando il box office. Ma nonostante Sacha Baron Cohen abbia mostrato interesse nei confronti del progetto, non è ancora chiaro se accetterà di recitare nel film o se porterà avanti gli altri numerosi lavori che lo vedono coinvolto.
Prossimamente vedremo Sacha Baron Cohen nei cinema col visionario Hugo Cabret, debutto di Martin Scorsese nel mondo del cinema 3D. L'attore sarebbe stato contattatato per calarsi nei panni di Freddie Mercury in un biopic dedicato al celebre leader dei Queen, ma prima lo attendono le commedie Accidentes e The Dictator.

Sacha Baron Cohen entra in polizia?
Privacy Policy