Roman Polanski torna in Polonia per girare An Officer and a Spy

Il regista, che ha scelto di girare in Polonia, vuole essere sicuro di non venir estradato negli Stati Uniti per il tempo delle riprese a Cracovia e Varsavia

Roman Polanski sarebbe pronto a tornare dietro la macchina da presa con An Officer and a Spy, un nuovo film sul caso Dreyfus, ma ha bisogno di garanzie prima di iniziare le riprese. E non stiamo certo parlando di rassicurazioni produttive o economiche, che non dovrebbero essere un problema per il regista.

In realtà si fa riferimento ad una chiara richiesta di protezione da parte della Polonia per il periodo delle riprese, visto che Cracovia e Varsavia sono state scelte come location dell'intero film, di fronte alle richieste di estradizione fatte dagli Stati Uniti per le accuse di aver avuto rapporti sessuali con una minorenne nel 1977. In realtà non ci dovrebbe essere alcuna difficoltà per Polanski visto che ha doppia cittadinanza, francese e polacca, e che per la legge della Polonia il suo reato è andato già in prescrizione.

Roman Polanski torna in Polonia per girare An...
Privacy Policy