RomaFictionFest: presentata la fiction Rosso San Valentino

Il festival romano ha presentato ieri la nuova fiction targata Rai/Endemol, con una trama basata su intrighi di amore e potere e al centro il tema del profumo.

La platea del RomaFictionFest, molto nutrita nonostante l'ora tarda, ha accolto ieri il produttore e il cast di Rosso San Valentino, nuova fiction in sei episodi diretta da Fabrizio Costa, co-prodotta da Rai ed Endemol e prevista per i primi mesi del 2013. La trama vede al centro il personaggio di Laura (interpretato da Alexandra Dinu), giovane donna definita "un naso", ovvero dotata del dono, ereditato dal suo defunto padre, di saper memorizzare, scegliere e miscelare aromi. La ragazza viene assunta dalla Danieli Cosmetici col compito di ricreare il "Rosso San Valentino", profumo sul quale il patron Guido Danieli (Andrea Giordana) punta per rilanciare la sua azienda. Qui, Laura inizia una travolgente storia d'amore con Giovanni (Luca Bastianello), figlio minore di Guido e suo successore designato alla guida dell'azienda. Ma la passione dei due giovani sarà ostacolata da varie circostanze: tra queste, la scoperta che proprio la ditta dei Danieli, anni prima, accusò il padre di Laura ingiustamente; e inoltre, la gelosia del fratello maggiore di Giovanni, Giorgio (Paolo Romano) che, umiliato dalla preferenza accordata dal padre a suo fratello, ordisce una complicata trama ai danni dell'azienda.

"E' una fiction basata su tre elementi: il profumo, la Liguria e l'amore", ha detto Massimo Del Frate, direttore della Endemol. "Rosso San Valentino è il nome di un profumo creato da Guido Danieli, con delle rose rosse della Liguria, e inventato per una ricorrenza particolare: si è sposato a San Valentino. Così, dopo 20 anni l'uomo lo vuole ricreare, e qui entra in campo la protagonista, che lo aiuta sperando di rendere omaggio al padre, ingiustamente accusato anni prima. Patrick Süskind, autore del romanzo Il profumo, diceva che 'chi domina gli odori domina il cuore degli uomini'. In realtà, secondo me non è vero: il cuore viene dominato dall'amore, e qui, si vede l'amore in tutte le sue sfumature, compresa quella del suo contrario." Parlando della scelta di una serialità medio-lunga (sei episodi da 100 minuti l'uno) Del Frate ha continuato: "La nostra specialità è la lunga e media serialità. Per noi lo specifico televisivo è quello in grado di dare un appuntamento fisso al pubblico." "E' una storia d'amore, sì, ma presentarla così è un po' riduttivo", ha dichiarato il protagonista Luca Bastianello. "Secondo me è una storia che parla anche di qualcosa che avviene durante il processo di innamoramento: i personaggi riescono a cambiare qualcosa di loro stessi. Il mio personaggio all'inizio ha un modo immaturo di affrontare la vita, la responsabilità lo angoscia, ma in qualche modo l'amore riesce a salvarlo. C'è anche qualcosa di più moderno, un mondo fatto di sgambetti, incomunicabilità tra le diverse generazioni; e inoltre c'è una componente da thriller. C'è molta azione e mistero, al di là dell'aspetto romantico".
Nel corso dell'incontro, è stato mostrato un breve montaggio di immagini della fiction, alternate ad alcuni momenti del backstage: da queste, si evince la complessità della trama e degli intrighi che la animano, una generale impostazione debitrice del romanzo d'appendice, con probabile abbondanza di colpi di scena e azione, e la miscela di love story e thriller a cui ha accennato Bastianello. Per gli appassionati del genere, l'appuntamento è dunque per il 2013, precisamente per il periodo di febbraio-marzo, stando a quanto dichiarato dal produttore Del Frate.

RomaFictionFest: presentata la fiction Rosso San...
Privacy Policy