Hugo Cabret

2011, Fantastico

Roma 2011: Halloween con Hugo Cabret e James Wan

Magia e brividi per la quinta giornata del Festival. In concorso la commedia Butter e il thriller Babycall con Noomi Rapace. La Guzzanti presenta il suo documentario dedicato a Franca Valeri. Wim Wenders incontra il pubblico per presentare il suo lavoro su Pina Bausch.

Evento di punta della giornata di oggi è l'anteprima di Hugo Cabret 3D di Martin Scorsese, che tra qualche giorno è atteso nelle sale americane, mentre noi dovremo aspettare i primi di febbraio. La storia di un ragazzino di dodici anni che coltiva il grande sogno di diventare un illusionista e di portare a termine una missione legata indissolubilmente alla memoria di suo padre contribuirà a soffiare magia su questa giornata già di per sè speciale. Le prime ore della notte però la magia lascerà spazio ai brividi, perchè James Wan - che a Roma ha già presentato il suo Insidious - terrà la sua Lezione di Horror, alla quale si affiancherà la proiezione del suo ultimo film, già in sala da venerdì.

Babycall: Noomi Rapace in una scena del dramma diretto da Pål Sletaune
Il concorso prosegue con tre titoli: Butter, Babycall e Magic Valley. La commedia al burro di Jim Field Smith verte intorno alla rivalità tra una ragazzina afroamericana, che si scopre particolarmente talentuosa nel realizzare sculture di burro, e due veri assi di questa bizzarra (e bisunta) forma d'espressione artistica. Nel cast della pellicola troviamo Jennifer Garner e Hugh Jackman oltre a Olivia Wilde e Alicia Silverstone. Si cambia registro con Babycall, che vede nel cast Noomi Rapace, resa celebre dal ruolo di Lisbeth Salander nell'adattamento svedese della saga letteraria di Millennium. Si tratta di un thriller che promette di far gelare il sangue, visto che è incentrato sulle paranoie di una madre, che teme per l'incolumità di sè stessa e suo figlio. Decide di comprare un babycall per monitorare il sonno del bambino, ma dall'apparecchio provengono strani suoni.
Magic Valley è invece un intreccio di storie che si svolgono in una tranquilla cittadina dell'Idaho in una calda mattina di ottobre.

Franca Valeri insieme a Sabina Guzzanti in un'immagine del documentario Franca, la prima
Tra i titoli presentati oggi al Festival, Franca, la prima e Pina 3d. Due documentari che rendono omaggio in modo differente a due grandi donne di spettacolo. Il primo è dedicato a Franca Valeri da Sabina Guzzanti, che la Valeri considera la sua naturale erede artistica. La Guzzanti ha concluso la post-produzione del film proprio nei giorni scorsi e ha già mostrato il film alla Valeri, qui omaggiata come prima vera attrice-autrice comica. Pina 3D invece è l'omaggio di Wim Wenders alla coreografa Pina Bausch, scomparsa di recente. Wenders presenterà il suo lavoro al pubblico, con un'incontro che si terrà nel tardo pomeriggio.

Roma 2011: Halloween con Hugo Cabret e James Wan
Privacy Policy