Roma 2010, un red carpet a Impatto Zero

Per il secondo anno consecutivo, il Festival aderisce al progetto Impatto Zero® di LifeGate: grazie al contributo di Samsung, le emissioni di CO2 generate dall'organizzazione della kermesse verranno ridotte e compensate contribuendo alla creazione e tutela di 170.000 mq di foreste in crescita in Madagascar.

Il Festival Internazionale del Film di Roma è a Impatto Zero®. Per il secondo anno consecutivo la kermesse aderisce al progetto di LifeGate, network e advisor di riferimento per lo sviluppo sostenibile, per ridurre e compensare le emissioni di CO2 generate dall'organizzazione del Festival. Grazie a Impatto Zero® è stato possibile, infatti, calcolare le emissioni di anidride carbonica generate dall'organizzazione del Festival, riducendo laddove possibile e compensando le restanti emissioni contribuendo alla creazione e tutela di foreste in crescita in Madagascar, una delle aree a più alto tasso di biodiversità ed endemismo al mondo.

Un impegno concreto a favore del pianeta che consentirà di creare e tutelare oltre 170.000 mq di foreste in crescita, compensando oltre 1.000 t di CO2. L'iniziativa è stata realizzata anche grazie al contributo di Samsung Electronics Italia, sponsor ambientale del Festival che ha abbracciato fortemente la causa dell'evento a favore della sostenibilità del pianeta.
La quinta edizione del Festival internazionale del film di Roma punta dunque i riflettori sulle problematiche dell'ambiente, dando un forte segnale di responsabilità e uno straordinario esempio di sensibilizzazione del pubblico.

Roma 2010, un red carpet a Impatto Zero
Privacy Policy