Roland Emmerich prepara un film su Stonewall

Il regista tedesco si misurerà con un evento storico che ha dato origine al movimento per i diritti civili degli omosessuali.

L'action e il disaster movie solo il suo pane, ma il regista tedesco Roland Emmerich potrebbe deviare dai binari del blockbuster. Mentre è impegnato nello sviluppo dei sequel di Independence Day e nella promozione dell'atteso White House Down, Emmerich rivela di aver voglia di fare qualcosa di diverso. "Potrei voler fare un film piccolo, con un budget di 12 - 13 milioni al massimo dedicato alle rivolte di Stonewall a New York" ha rivelato il regista. "La storia è incentrata su questi folli ragazzi e su un campagnolo che si unisce al loro gruppo. Insieme si ritroveranno coinvolti nelle rivolte che cambieranno il mondo." Le rivolte di Stonewall rappresentano un momento chiave per il movimento dei diritti umani e per il riconoscimento della comunità omosessuale non solo degli Stati Uniti, ma di tutto il mondo. Il 28 giugno 1969 un raid della polizia allo Stonewall Inn, gay bar di proprietà della Mafia nell'East Village di New York, generò un movimento di protesta dagli avventori, in gran parte gay senza fissa dimora. Gli scontri tra omosessuali e polizia durarono per un paio di giorni generando una presa di coscienza nella popolazione. Al momento Roland Emmerich ha ingaggiato lo sceneggiatore e drammaturgo John Robin Bates per realizzare una sceneggiatura incentrata su un giovane gay catturato durante i tumulti.

"E' uno di quei momenti storici alla base della lotta per i diritti civili, come il caso di Rosa Parks" ha commentato Emmerich. "Purtroppo se ne sa molto poco. Neppure i gay sono molto informati. Ci sono solo due libri su Stonewall. Per questo vorrei occuparmente. Sono sempre più coinvolto nelle attività del Gay & Lesbian Centre in Los Angeles e ho appreso che il 40% dei giovani senza tetto sono gay. Le cose non sono cambiate molto, ma ho capito che dovrei fare un film sul tema. La storia si aprirà con un ragazzo cacciato di casa che finisce nelle strade dell'East Village e diventa amico degli altri ragazzi che frequentano il luogo. Ho letto molto e sono rimasto sorpreso nello scoprire che Stonewall è stata la prima volta il cui i gay hanno affrontato la polizia mostrando di fare sul serio."

Roland Emmerich prepara un film su Stonewall
Privacy Policy