Glamorama

2014

Roger Avary dirigerà Glamorama

A dieci anni da Le regole dell'attrazione, il regista torna a collaborare col controverso scrittore Bret Easton Ellis.

La collaborazione tra lo scrittore Bret Easton Ellis e il regista e sceneggiatore Roger Avary va avanti da una decina d'anni. Nel 2002 Avary diresse Le regole dell'attrazione, adattamento del romanzo di Ellis, e utilizzò parte del materiale girato nel corso della lavorazione per realizzare un'altra pellicola, Glitterati, strettamente collegata al primo film. La pellicola in questione non ha mai visto ufficialmente la luce e probabilmente mai lo farà, vista anche la dichiarazione rilasciata da Ellis al riguardo: "Non si può mostrare Glitterati in pubblico, non è proprio possibile. Ci sono un sacco di persone che la prenderebbero molto male. Non ho neppure il consenso di molte delle persone che appaiono nel film, il che potrebbe essere un grosso problema, perciò lo mostro solo privatamente". Ciò che conta realmente è che il film rappresentava il tessuto connettivo tra Le regole dell'attrazione e un altro popolare romanzo di Bret Easton Ellis, il discusso Glamorama, che per anni Avary ha pianificato di portare al cinema. Ora che il regista ha finalmente risolto i suoi problemi con la giustizia, pare che il film si farà. La sceneggiatura è già pronta e le riprese prenderanno il via il prossimo anno. Come scrive Ellis sul suo Twitter: "Ho appena finito di leggere l'adattamento di Roger Avary di Glamorama che dirigerà l'anno prossimo. Divertente, terrificante, triste. E' un fottuto genio".

Glamorama è ambientato nel controverso mondo della New York notturna, un mondo fatto di sesso sfrenato, droga, rock'n'roll, violenza splatterpunk e personaggi da fumetto. Il protagonista è Victor Ward, un bellissimo modello aspirante attore. Anche se Victor manca di personalità e carisma, gli basta uno sguardo perché una donna si convinca ad andare a letto con lui. Suo malgrado, l'uomo viene coinvolto in un intrigo terroristico internazionale che gli aprirà gli occhi sull'abisso di orrore e morte celato dietro il glamour dell'ambiente che frequenta.

Roger Avary dirigerà Glamorama
Privacy Policy