Rocco Siffredi: il nudo su Le Monde scandalizza la Francia

Le foto fin troppo esplicite dell'articolo "una lunga storia" dedicato alla porno star italiana hanno suscitato una serie di proteste in Francia con lettori che si sono detti disgustati dalla scelta editoriale del magazine.

Patrizio Marino

In attesa di Italia-Germania di sabato c'e' un altro italiano che ha conquistato le prime pagine dei giornali francesi. M, il magazine, che esce come supplemento al famoso quotidiano parigino Le Monde, ha dedicato la sua copertina a Rocco Siffredi, definito "il Mike Tyson del porno." La star del porno oltre che in copertina appare in ben sette pagine all'interno, dove Rocco viene fotografato nudo con primi piani sul suo "strumento di lavoro" che Frank Nouchi, editorialista di M, ha definito di "dimensioni titaniche.".

Leggi anche: Gomorra e il porno: lo "studio" su Pornhub

Guarda la photogallery: Moana Pozzi, 20 anni dopo: un mito senza tempo

Le foto esplicite dell'attore hanno suscitato le proteste di molti lettori: il magazine ha un target familiare e per questo motivo molti si sono detti indignati delle foto troppo esplicite e dei primi piani sui genitali di Rocco. Le minacce di disdetta dell'abbonamento, arrivate da più parti, hanno indotto Franck Nouchi, giornalista del quotidiano, a spiegare, in un post pubblicato online la scelta della redazione "il numero sul sesso ha provocato le reazioni che ci aspettavamo, per quanto riguarda le foto abbiamo chiesto al fotografo di mostrare tutto Rocco. Tutto? Sì, tutto. E poiché Siffredi è dotato di uno strumento di lavoro di dimensioni titaniche e che lo ha reso famoso bisognava mostrarlo".

Se siete curiosi, potete vedere le foto non censurate del servizio su Le Monde a QUESTO LINK. Attenzione, contiene immagini di nudo esplicito.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Rocco Siffredi: il nudo su Le Monde scandalizza...
Moana Pozzi, vent'anni dopo: un mito senza tempo
Susan Sarandon vuole dirigere film porno per donne
Privacy Policy