Robert Pattinson è una star dal gusto minimal

L'attore combatte le lusinghe dello star system rinunciando a lusso ed eccentricità.

Come è possibile sopravvivere alla sovraesposizione mediatica e al successo improvviso per essere diventato l'eroe romantico di uno dei più proficui fantasy teen-movie di questi anni? A dare la risposta a questo quesito è Robert Pattinson che, dopo aver archiviato l'avventura di Twilight ed essersi messo a disposizione di grandi registi come David Cronenberg (Cosmopolis, Maps to the Stars) per quanto riguarda la sua vita privata ha deciso di scegliere uno stile minimal. E non stiamo certo parlando di qualcosa che faccia vagamente rima con chic. Ad Hollywwod Reporter l'attore confessa che, " avendo dei desideri semplici e, fondamentalmente non avendo bisogno di niente, non ha intenzione di possedere nulla." O quasi.

Seguendo questa logica guida una BMW del 1989, non in ottime condizioni, ed ha lasciato la casa di Los Feliz cui viveva perché troppo grande. "Era un posto incredibile, un po' come Versailles con un giardino enorme. Ma, alla fine, a cosa serve tutto questo spazio se si finisce per stare in una stanza sola? Per quanto mi riguarda io potrei stare anche in una cella purché abbia una finestra." Ed ancora. " Ora vivo a Coldwater Canyon in una casa molto più piccola arredata con tre materassi ad acqua ed una sedia lasciata dall'inquilino precedente." Cosa dire. Se non sono bizzarri non sono star.

Robert Pattinson è una star dal gusto minimal
Privacy Policy