The Twilight Saga: Eclipse

2010, Fantastico

Robert Pattinson e la noia del vampiro

Anche i vampiri nel loro piccolo si annoiano. Lo dimostra Robert Pattinson che non vede l'ora di terminare la saga di Twilight per sfuggire all'attenzione della stampa.

L'anticonformista Robert Pattinson sembra particolarmente felice del fatto che la saga di Twilight stia per volgere al termine. L'attore inglese, che è diventato una star internazionale grazie al ruolo del pallido Edward Cullen, vampiro rubacuori protagonista del franchise, ammette che a lungo andare, lavorare in una serie può essere noioso e non vede l'ora di mettere la parola fine al franchise girando gli ultimi due episodi. Come ha spiegato l'attore: "La saga può diventare un po' noiosa, ma la notizia che è in sette mesi sarà finalmente finita". Pattinson comincia a mostrare una certa insofferenza anche nei confronti dell'attenzione che i media gli rivolgono, diffondendo notizie, spesso false, sulla sua vita privata. Al riguardo ha dichiarato: "Kristen Stewart è più brava di me a cavarsela con i fotografi. Io ho imparato pian piano a non farci caso, ma mi infastidiscono parecchio. Più sei esposto, più le persone ti irritano anche in maniera irrazionale. Basta leggere ciò che dicono di me. E' come se i giornali non sapessero più cosa scrivere perché ormai hanno attinto a tutti gli scandali possibili".

Se Robert Pattinson è annoiato da Twilight, lo stesso non si può dire per i fan del franchise. E' scattato il conto alla rovescia per l'arrivo di The Twilight Saga: Eclipse, che il 30 giugno sarà nei cinema italiani. Negli Stati Uniti la febbre da vampiro ha spinto centinaia di appassionati ad accamparsi in una vera e propria tendopoli nella Nokia Plaza, fuori dal Nokia Theatre, dove domani sera si terrà l'anteprima losangelina del film, per non rischiare di perdersi la visione delle giovani star protagoniste. La febbre da vampiro non sembra destinata a placarsi tanto facilmente.

Robert Pattinson e la noia del vampiro
Privacy Policy