Avengers: Age of Ultron

2015, Fantastico

Robert Downey Jr. gioca al rialzo con la Marvel

L'attore, al momento privo di contratto, sarebbe in trattative con i Marvel Studios per comparire in The Avengers 2 e The Avengers 3.

Che ne sarà di Iron Man? Sia Robert Downey Jr. che la sua compagna di disavventure Gwyneth Paltrow, a più riprese hanno messo in dubbio l'ipotesi di un quarto capitolo della saga Marvel dedicata a Tony Stark. Con Iron Man 3 le pellicole dedicate alle avventure del miliardario scavezzacollo si potrebbero concludere. Per quanto riguarda il rapporto di Downey con la Marvel, sappiamo che The Avengers 2 è già in preparazione e anche se il contratto del divo è terminato non possiamo immaginare i vendicatori orfani di Iron Man. Che accadrà adesso?

A quanto pare i negoziati hanno preso il via. Il popolare attore e la moglie Susan Downey due giorni fa avrebbero cenato con il capo dei Marvel Studios Kevin Feige, con l'executive della Disney Alan Horn e con il regista di Iron Man 3 Shane Black. Se il rendez vous culinario sia servito per celebrare il successo al botteghino di Iron Man 3 o per parlare del futuro non è dato sapere. Apparentemente Robert Downey Jr. sarebbe entrato in trattative per rinegoziare i compensi per vestire di nuovo i panni di Tony Stark in The Avengers 2 e The Avengers 3, mentre su Iron Man 4 vige l'incertezza più assoluta. In passato Kevin Feige ha dichiarato che il suo franchise non seguirà l'esempio della saga di James Bond. Robert Downey Jr. è Tony Stark e con la sua uscita di scena non ci saranno altri attori al suo posto. Forte di ciò la star sembra intenzionata a giocare la rialzo con la Marvel, nota per non essere troppo generosa con le sue star (le passate rotture di Edward Norton e Terrence Howard con lo studio sarebbe state provocate proprio da dissidi economici). Nel precedente contratto con la Marvel la star di Iron Man avrebbe strappato più di 50 milioni di dollari, mentre per The Avengers alcuni colleghi sono stati pagati 'solo' 200.000 dollari. Stavolta Downey punta a fare il bis e fa fronte comune con le altre star, anche loro intenzionate a vedere aumentati i loro cachet. "Robert è il solo con in mano il potere contrattuale e il pugno di ferro. Ha già lasciato intendere che non lavorerà in un posto in cui i colleghi vengono trattati male." La Marvel è chiamata ad allargare i cordoni della borsa per tenersi strette le sue star. Lo farà?

Robert Downey Jr. gioca al rialzo con la Marvel
Privacy Policy