River to River 2014: la star Irrfan Khan a Firenze

All'attore, conosciuto in tutto il mondo per ruoli in film come La vita di Pi, The Millionaire, The Amazing spiderman, A Mighty Heart - Un cuore grande e la serie HBO In Treatment, sarà dedicata la prima retrospettiva in Europa.

Sarà la star indiana Irrfan Khan, l'ospite d'eccezione del 14° River to River Florence Indian Film Festival, unico festival italiano dedicato alla cinematografia indiana, a cui verrà dedicato la prima retrospettiva europea dei suoi film. Il festival, al cinema Odeon di Firenze dal 6 al 12 dicembre (Piazza Strozzi 2), presenterà oltre 40 film e 2 eventi speciali proponendo tematiche come il ruolo della donna in India e storie sui diversi modi di vivere l'amore, passando per lo sport come elemento di riscatto personale, fino ad arrivare al mondo dell'arte e della musica, tra prime nazionali, europee emondiali. Molti gli incontri con attori e registi, momenti di approfondimento mattutini e, tra gli eventi collaterali, la rassegna video River to River - OFF, una selezione di opere video di alcuni tra i più conosciuti artisti indiani contemporanei, in collaborazione con il Museo Marino Marini e la Galleria Continua-San Gimignano/Beijing/Les Moulins.

Irfan Khan in una scena del film A Mighty Heart - Un cuore grande

Attore pluripremiato e con oltre 115 pellicole all'attivo, Irrfan Khan è l'interprete indiano maggiormente conosciuto dal pubblico per la sua collaborazione con registi internazionali del calibro di Ang Lee nel film Vita di Pi, Danny Boyale in The Millionaire, Marc Webb in The Amazing Spider-Man e Wes Anderson ne Il treno per il Darjeeling. L'attore, presto nei cinema con Jurassic World di Colin Trevorrow, sarà omaggiato dal festival con la prima retrospettiva europea dei suoi film, con la proiezione di capolavori quali Qissa di Anup Singh, Il destino nel nome - The Namesake di Mira Nair e Paan Singh Tomar di Tigmanshu Dhulia. In programma anche sette episodi della terza stagione della serie americana HBO In Treatment, di cui l'attore è stato protagonista.

Il River to River prosegue il suo cammino di ricognizione nei territori del cinema indiano, per raccontare le tante facce di una realtà lontana e ricca di contraddizioni, attraverso i film di registi noti e di giovani talenti. Tra le novità di quest'anno la sezione Online Stories, la società dell'India contemporanea raccontata attraverso internet e i suoi social dalla generazione di registi 2.0. Sarà il pubblico a decretare il miglior film tra le varie sezioni del festival (lungometraggi, corti e documentari) che si aggiudicherà il River to River Doombo Audience Award.

River to River 2014: la star Irrfan Khan a Firenze

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy