Ritorno al cinema per Britney Spears?

La popstar sarebbe in trattative per un ruolo nel film 'Memoirs of a Medicated Child'. Intanto continua a far parlare di sè per la sua burrascosa vita privata: in seguito all'ennesima lite sulla custodia dei suoi figli, Britney è stata portata in ospedale per accertamenti tossicologici.

L'entourage di Britney Spears non ha ancora rilasciato alcuna conferma ufficiale, ma sembra che la popstar sia in trattative per un ruolo nel film Memoirs of a Medicated Child, che sarà diretto da Tommy Parker. Se la cantante dovesse accettare il ruolo che le è stato proposto - e per il quale era stata già considerata Lindsay Lohan - vestirà i panni della fidanzata di un uomo al quale viene diagnosticata erroneamente una malattia mentale. La storia è ispirata ad una vicenda realmente accaduta, quella di Mark Black, che addirittura fu arrestato e poi salvato dal "padrino" John Gotti, che nel film sarà interpretato da Peter Iacanangelo. Il ruolo di Black invece sarà affidato ad Andy Dick.
Le riprese del film, sostiene il regista, dovrebbero iniziare nelle prossime settimane e svolgersi a Tulsa, in Oklahoma.

Nel frattempo Britney continua a far parlare di sè per la sua vita privata: stavolta la polizia di Los Angeles è dovuta intervenire per sedare l'ennesima lite sulla custodia dei suoi due figli. Secondo i media americani, la popstar si sarebbe rifiutata di consegnare i bambini alla bodyguard del suo ex-marito Kevin Federline, che era andato a prelevarli a casa della mamma.
Subito dopo l'intervento della polizia, la cantante è stata portata al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles per essere sottoposta ad un esame tossicologico.

Ritorno al cinema per Britney Spears?
Privacy Policy