Ridley Scott racconta la saga dei Gucci

Glamour, lusso sfrenato e sangue: la storia dei Gucci ha conquistato da tempo le major hollywoodiane che hanno affidato la regia del film al regista de 'Il gladiatore'

Sarà Ridley Scott a dirigere il film sulla famiglia Gucci, che da molti anni ormai i produttori di Hollywood cercano di portare sul grande schermo. Ed è facile capire perchè, visto che un'eventuale pellicola incentrata sulla saga familiare dei Gucci si prospetta carica di glamour e intrighi, ambientata nel mondo dorato dell'alta moda, che in seguito è diventato scenario di un misterioso omicidio, quello di Maurizio Gucci, avvenuto il 27 marzo del '95 a Milano - poco prima di un'importante sfilata - e del quale fu accusata la sua ex-moglie Patrizia Reggiani (nella foto al momento dell'arresto).

La storia del film - che sarà prodotto da Scott insieme alla sua compagna Giannina Facio - sarà incentrata sul periodo d'oro della maison di moda, a cavallo tra gli anni '70 e '80, durante i quali Maurizio Gucci, nipote del fondatore Guccio Gucci divenne il presidente dell'azienda. La sceneggiatura è stata affidata a Charles Randolph - già autore di The Interpreter - che inizierà a lavorarci quando sarà concluso lo sciopero del Sindacato Sceneggiatori Americani.

Attualmente Ridley Scott è impegnato sul set di Body of Lies, il dramma interpretato da Leonardo DiCaprio e Russell Crowe.

Ridley Scott racconta la saga dei Gucci
Privacy Policy