Quentin Tarantino: "Hans Landa è il mio miglior personaggio di sempre"

Il regista del Tennessee ospite del Jerusalem Film Festival ha parlato del suo possibile ritiro e del suo personaggio preferito.

Patrizio Marino

Quentin Tarantino ci ha abituati alle pause tra un film e l'altro durante le quali normalmente si allontana dalla stampa per immergersi completamente nella scrittura della nuova sceneggiatura. Pur essendo in questa fase, dopo il successo di The Hateful Eight, il regista si è concesso al pubblico del Jerusalem Film Festival dove ha ricevuto un'accoglienza da vera rock star.

Tarantino ha ribadito la sua volontà di ritirarsi dopo dieci film riservandosi il diritto di ripensarci solo nel caso in cui gli capitasse di scrivere una sceneggiatura da cui non riuscisse a staccarsi. L'idea di Tarantino è che i registi invecchiando non migliorano e lui vuole lasciare prima di stancare.

Leggi anche: L'universo di Quentin Tarantino: Guida ai collegamenti tra i suoi film

Nel corso dell'evento il regista de Le iene ha affermato che il colonello Hans Landa, interpretato da Christoph Waltz in Bastardi senza gloria, è il personaggio migliore da lui creato. "Landa è il mio personaggio migliore fino ad oggi e forse non ne scriverò mai uno migliore. Mentre scrivevo la sceneggiatura non avevo capito che Landa era un genio linguistico, è probabilmente uno dei pochi nazisti nella storia che potrebbe parlare perfettamente l'Yiddish". Ricordiamo che per questo ruolo Christoph Waltz ha vinto il premio Oscar nel 2010 come miglior attore non protagonista.

Quentin Tarantino: "Hans Landa è il mio miglior...
L'universo di Quentin Tarantino: Guida ai collegamenti tra i suoi film
Tarzan: un bacio tra Skarsgard e Christoph Waltz eliminato dal film
Privacy Policy