Qua la zampa!

2017, Commedia

Qua la zampa!: dopo il video degli abusi, la produzione annulla l'anteprima a Hollywood

Continuano i problemi per il film di Lasse Hallstrom: dopo l'uscita del video dei presunti maltrattamenti al pastore tedesco Hercules, la produzione ha annullato l'anteprima e la relativa attività stampa.

Gli ultimi giorni sono stati difficili per Qua la zampa!, che è diventato soggetto di forti controversie riguardo un video rubato dal set, dove un pastore tedesco veniva apparentemente forzato a girare una scena in alcune cascate artificiali. La PETA ha organizzato il boicottaggio del film e, nonostante i produttori della Universal Pitcures e dell'Amblin Entertainment abbiano confermato che il cane non è stato mai messo in pericolo, hanno deciso di annullare l'anteprima del film a Los Angeles.

Leggi la recensione: Qua la zampa: lacrime facili per gli amanti dei cani

Ecco il comunicato ufficiale:

"Visto che l'analisi del video da parte della Amblin sta ancora andando avanti, il distributore Universal Pictures ha deciso di annullare la premiere di Qua la zampa! e la relativa attività stampa. Amblin e Universal vogliono che nulla oscuri il film che celebra la relazione tra umani e animali. Dall'emergenza del video, la Amblin ha riunito la produzione, il personale di sicurezza, i trainer e i coordinatori degli stunt per analizzare la situazione. Nonostante siamo tutti preoccupati dal'apparenza di un animale in difficoltà, tutti hanno assicurato che Hercules, il pastore tedesco, non è stato mai maltrattato durante le riprese."

Secondo alcuni report, il regista Lasse Hallström, alla vista del cane nervoso, ha chiamato una pausa, al ritorno Hercules sembrava tranquillo e le riprese sono andate avanti.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Qua la zampa!: dopo il video degli abusi, la...
Non solo Pets: 10 film da non perdere per chi ama cani e gatti
Qua la zampa!: bufera per abusi su un cane, il produttore "sconvolto" dal video sul set
Privacy Policy