Produzione sospesa per Bioshock

La Universal Pictures ha momentaneamente sospeso la lavorazione del film di Gore Verbinski, per valutare nuove location più economiche.

La Universal Pictures ha momentaneamente sospeso la pre-produzione di Bioshock, l'adattamento dell'omonimo videogame della Take-Two Interactive firmato da Gore Verbinski. Le riprese del film si sarebbero dovute svolgere a Los Angeles, ma la major è stata costretta a rivedere tutti i suoi piani quando si è resa conto che il budget avrebbe sfiorato circa 160 milioni di dollari, e quindi ha deciso di valutare altre location più vantaggiose dal punto di vista economico, tra cui Londra.

La notizia è stata confermata dallo stesso Verbinski, il quale tuttavia si è detto intenzionato a portare avanti il progetto, magari dopo un'attenta valutazione di soluzioni alternative per abbassare il budget della pellicola. Il regista americano d'altra parte ha rinunciato a dirigere il quarto capitolo della saga dei Pirati dei Caraibi proprio per dedicarsi all'adattamento di Bioshock, del quale è anche produttore tramite la sua Blind Wink.

Bioshock è un videogame ambientato tra le rovine di Rapture, una utopica comunità sottomarina che era stata creata da un'elite di scienziati, intellettuali e artisti, e che in seguito era crollata sotto il peso dei suoi ideali. Adesso la città è praticamente un cimitero, e il giocatore, in seguito ad un incidente aereo, si trova a cercare salvezza tra i suoi corridoi, che sono popolati da guardiani, mutanti e abitanti geneticamente modificati e aggressivi.

Produzione sospesa per Bioshock
Privacy Policy