Pretty Little Liars

2010 - ....

Pretty Little Liars: Joseph Dougherty sullo speciale di Halloween

Il produttore esecutivo ha risposto a una serie di interviste commentando le ultime rivelazioni della mistery series.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sullo speciale di Halloween di Pretty Little Liars, di non proseguire nella lettura di questa news. Uno speciale davvero sorprendente quello che Pretty Little Liars ha organizzato per Halloween, e non soltanto perchè è servito per lanciare il pilot dello spinoff Ravenswood. Al termine dell'episodio il pubblico - e le Liars - sono rimasti a bocca aperta quando Alison DiLaurentis ha svelato la sua presenza alle ragazze, confessando di essere stata viva e vegeta per tutto questo tempo. Alison ha detto alle sue amiche che vuole tornare a casa, ma che non può ancora, senza specificare cosa o chi le impedisce di ritornare ufficialmente a Rosewood. Il produttore esecutivo Joseph Dougherty ha parlato con The Hollywood Reporter e Zap2it.com commentando gli eventi dello speciale dicendo che la quarta stagione della serie è stata disegnata per dare delle risposte al pubblico "sapevamo che a un certo punto dovevamo cominciare a dare delle risposte, risolvere alcuni misteri e dare vita a nuovi interrogativi per mantenere lo show fresco e vivace. Sapevamo che Alison era viva fin dall'inizio ovviamente e abbiamo lasciato degli indizi in merito fin dalla prima stagione. C'è la scena quando Alison compare nella stanza di Hannah e beve dal bicchiere d'acqua, lasciando l'impronta del rossetto, un avvenimento che Alison stessa conferma". Ma se Alison è viva, di chi è il cadavere ritrovato nella casa di Maya? "Questa sì che è una domanda interessante! Sarà uno dei misteri principali della seconda metà della stagione. Scoprirlo vi farà avvicinare al perchè Alison è sparita e perchè non può tornare a casa. C'è sicuramente un mistero da risolvere visto che qualcuno è effettivamente morto. E' la parte che preferisco di più! Chi c'era nella tomba di Alison?".

Pretty Little Liars 2
Ovviamente quello che più ci preme è sapere se Ezra è davvero "A" o se si tratta dell'ennesimo inganno da parte degli autori. L'autore ha assicurato che non si tratta di una charade, Ezra è di fatto coinvolto, ma non si sa ancora come o perchè "è venuto il momento di rivalutare tutto ciò che Ezra ha fatto e guardarlo da un altro punto di vista. Al momento il pubblico ha un vantaggio rispetto alle ragazze che ancora non sanno del suo doppio ruolo." Un'altra domanda inquietante è nata dall'affermazione della Signora Grunwald che ha detto ad Aria, Emily e Spencer che una di loro "è stata toccata dalla persona che Alison teme di più"; Dougherty ha risposto dicendo che in questo caso non bisogna prendere alla lettera il dialogo "bisogna dare alla Signora Grunwald un po' di licenza poetica. Quello che ha detto può essere interpretato in diversi modi... se parliamo di Ezra ognuna delle tre è stata 'toccata' in un modo o nell'altro, ma l'interpretazione letterale è soltanto una delle possibili. La verità è che in sala autori ci divertiamo a farvi ammattire con queste cose! (ride)". In ultimo il produttore ha parlato di un altro argomento che sta molto a cuore ai fan, la relazione tra Ezra e Aria, che il fandom di Pretty Little Liars tratta con religiosa devozione "la quarta stagione, come ho detto, è dedicata alle risposte e alcune di queste potrebbero essere molto spiacevoli e risultare in verità difficili da affrontare. Questo sarà uno dei problemi di Aria. Lei è alla ricerca del romanticismo perfetto, ma per ottenerlo spesso ti devi allontanare dalla realtà e questo potrebbe metterla nei guai". Ma insomma, Ezra, è o non è parte del 'A team'? Domanda a cui non è possibile dare una risposta per il momento "c'è più di una forza che sta operando a Rosewood e voglio che il pubblico ci arrivi da solo". Non ci resta che aspettare.

Pretty Little Liars: Joseph Dougherty sullo...
Privacy Policy