City Island

2009, Commedia

Poliziotti, cameraman e disastri per un weekend di cinema in famiglia

Una manciata di film molto diversi tra loro l'ultimo weekend cinematografico di giugno: in sala arrivano due film italiani - Alice, dell'esordiente Crisostomi e Zeus con Fabio Troiano e Chiara Muti - due commedie come Poliziotti fuori di Kevin Smith e A proposito di Steve, con Sandra Bullock, due pellicole 'familiari' come Ragazzi miei e City Island e last but not least il cartoon Panico al villaggio.

Il mese di giugno al cinema si chiude con una manciata di nuove uscite tutte diverse (in attesa dell'evento Eclipse, previsto per la prossima settimana): non manca il disimpegno, insieme a Kevin Smith, autore di Poliziotti fuori - Due sbirri a piede libero, interpretato da Bruce Willis, e insieme a Sandra Bullock, che tra alti e bassi si è rivelata una delle star indiscusse di questo 2010. In Poliziotti fuori, vedremo Willis e il suo partner alle prese con un'indagine fuori dal comune, mentre in A proposito di Steve la Bullock interpreta Mary, brillante (e logorroica) autrice di parole crociate che insegue il (possibile) principe azzurro.

Si ride ancora in City Island, interpretato da Andy Garcia, Alan Arkin e Julianna Margulies che vede tra i suoi protagonisti una famiglia completamente strampalata i cui membri nascondono velleità artistiche, ossessioni sessuali e segreti scottanti. Altre dinamiche familiari sono al centro di Ragazzi miei, ma stavolta si tratta di un dramma - diretto da Scott Hicks, interpretato da Clive Owen e ispirato ad una storia vera - nel quale un padre, in seguito alla prematura scomparsa di sua moglie, decide di lasciarsi alle spalle le convenzioni del mondo adulto, insieme ai suoi due figli.
Dagli stati Uniti si approda in Cile, dove è ambientato Affetti e dispetti, claustrofobico dramma di Sebastián Silva che all'ultimo Festival di Torino ha vinto il premio per la miglior interpretazione femminile. E' la storia di Raquel, una cameriera di mezz'età introversa e scontrosa che si ritrova a boicottare ferocemente una collega più giovane, che le viene affiancata dalla famiglia in cui presta servizio.

Arrivano in sala anche due film italiani, Alice, diretto dall'esordiente Oreste Crisostomi (e interpretato tra gli altri da Camilla Ferranti, Catherine Spaak e Massimiliano Varrese) e Goodbye, Mister Zeus! di Carlo Sarti, con Chiara Muti e Fabio Troiano. Nel primo film la protagonista è una ragazza alle prese con le difficoltà della sua realtà quotidiana, mentre nel film di Sarti il protagonista è Alberto, un bancario distratto e pasticcione che accoglie in casa un pesciolino rosso molto speciale.
A proposito di disastri, segnaliamo infine l'uscita di Panico al villaggio, film d'animazione di Vincent Patar e Stéphane Aubier. Anche i protagonisti di questo film sono dei veri esperti in catastrofi, e daranno il meglio di sè stessi durante una festa di compleanno... da panico.

Di seguito, tutti i dettagli sui film in uscita: Poliziotti fuori - Due sbirri a piede libero (2010) di Kevin Smith con Bruce Willis, Tracy Morgan, Adam Brody, Kevin Pollak, Ana de la Reguera, Guillermo Díaz, Michelle Trachtenberg e Seann William Scott. Genere Commedia. Durata 105 minuti. Distribuito in Italia da Warner Bros. Trama:

Bruce Willis in una scena di Cop Out
Due rudi detective del Dipartimento di Polizia di New York s'imbarcano in una rocambolesca indagine per rintracciare una rara figurina del baseball del 1952 trafugata da un gangster ossessionato dai vecchi cimeli e si ritrovano a dover salvare una bella ragazza messicana, che è la chiave per recuperare migliaia di soldi sporchi. Jimmy vorrebbe incassare una grossa cifra per la tanto ambita '52 Pafko, anche per poter pagare le spese dell'imminente matrimonio di sua figlia mentre Paul, il suo "complice anti-crimine", preoccupato per l'infedeltà di sua moglie, non riesce a concentrarsi abbastanza. I due vecchi compagni dovranno infrangere tutte le regole - facendosi aiutare perfino da un ladro - per risolvere il caso.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Kevin Smith diventa mainstream? City Island (2009) di Raymond De Felitta con Andy Garcia, Alan Arkin, Julianna Margulies, Emily Mortimer, Steven Strait, Ezra Miller, Dominik García-Lorido e Paul Diomede. Genere Commedia, Drammatico. Durata 100 minuti. Distribuito in Italia da Mikado. Trama:
Julianna Margulies, Ezra Miller, Dominik Garcia-Lorido ed Andy Garcia nella commedia City Island
La famiglia Rizzo vive in un'isoletta poco nota del Bronx, pigra e sonnolenta come ogni cittadina del New England che si rispetti. Ma i Rizzo non sono meno pittoreschi del luogo in cui vivono: da buona famiglia disfunzionale che si rispetti le provano tutte per evitare la verità. Vince è una guardia carceraria insoddisfatta e sull'orlo di una crisi di nervi che in segreto prende lezioni di recitazione per cambiare mestiere. Sua figlia Vivian fa la spogliarellista per guadagnare un po' di soldi e scappare da casa mentre Vinnie Jr. ha una preoccupante passione adolescenziale per donne obese come la paffuta vicina di casa. Joyce, la moglie di Vince, è l'unico punto di riferimento della famiglia, ma anche lei in realtà nasconde un segreto.
Quando Vince scopre che Tony Nardella, uno dei detenuti, è il figlio che aveva abbandonato vent'anni prima e lo porta a casa nascondendone a tutti la vera identità, le bugie del passato diventano ancora più pericolose. Sarà ancora in tempo per capire ogni errore e cambiare?
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Segreti e bugie Alice (2010) di Oreste Crisostomi con Camilla Ferranti, Catherine Spaak, Massimiliano Varrese, Antonio Ianniello, Fioretta Mari, Gisella Sofio, Anna Longhi e Emanuela Aureli. Genere Commedia. Durata 99 minuti. Distribuito in Italia da Medusa. Trama:
Camilla Ferranti e Massimiliano Varrese nel film Alice
Il percorso di ricerca interiore di Alice, alle prese con le difficoltà della sua realtà quotidiana: la famiglia, il lavoro, l'amore, l'amicizia. Una volta scoperto che può affidarsi agli altri e chiedere aiuto, Alice riuscirà ad uscire dal suo guscio e a maturare. In questo modo lei acquisisce consapevolezza di sé, comprende i suoi desideri oltre le apparenze e, soprattutto, si emancipa psicologicamente dalle figure che venera, scoprendole sole, frustrate, impaurite dalla vita quanto lei.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Il paese delle meraviglie è in provincia [Intervista]Lo scoppiettante incontro col cast e il regista di Alice [Intervista]Massimiliano Varrese: istinto, ragione e meditazione [Intervista]Oreste Crisostomi, l'esordio al fianco di Alice Panico al villaggio (2009) di Vincent Patar e Stéphane Aubier con Stéphane Aubier, Vincent Patar, Benoît Poelvoorde, Bruce Ellison, Bouli Lanners, Jeanne Balibar, Frédéric Jannin e Alexandre Von Sivers. Genere Animazione. Durata 75 minuti. Distribuito in Italia da Nomad Film. Trama:
Una sequenza divertente del film A Town Called Panic
Cowboy e Indiano sono due professionisti delle catastrofi: qualsiasi loro progetto termina se,pre nel caos. Stavolta devono organizzare una festa di compleanno per Cheval, ma non sanno cosa regalare al loro amico. D'improvviso viene loro un'idea: un bel barbecue che si monterà tutto da solo! Peccato che la festa iniziale si trasformi ben presto in un vero e proprio tsunami che sconvolge la casa del povero Cheval e l'intero villaggio.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Per qualche mattone di troppo Ragazzi miei (2009) di Scott Hicks con Clive Owen, Laura Fraser, George MacKay, Nicholas McAnulty, Emma Booth, Erik Thomson, Natasha Little e Emma Lung. Genere Drammatico. Durata 104 minuti. Distribuito in Italia da Walt Disney Studios Motion Pictures Italia. Trama:
Nicholas McAnulty in una scena di The Boys Are Back
Dopo la prematura scomparsa della sua seconda moglie, Joe, ancora sconvolto da questa perdita improvvisa, deve far fronte alle quotidiane difficoltà familiari, cercando inoltre di aiutare il figlio minore Artie a superare il suo immenso dolore. Presto fa la sua comparsa anche Harry, il figlio adolescente di Joe, nato dal suo primo matrimonio, che si unisce, con il proprio bagaglio 'emotivo', in questa difficile situazione. Senza sapere bene come muoversi, padre e figli decidono di lasciarsi alle spalle le convenzioni del mondo degli adulti, optando per una vita basata sulla massima libertà e sregolatezza. Ma quando la situazione si complica, Joe è costretto a riprendere in mano le redini e a comportarsi da genitore, conservando però l'allegria e l'esuberanza sperimentate nell'altro stile di vita.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Una famiglia alla ricerca dell'equilibrio A proposito di Steve (2009) di Phil Traill con Sandra Bullock, Thomas Haden Church, Bradley Cooper, Ken Jeong, DJ Qualls, Katy Mixon, Howard Hesseman e Beth Grant. Genere Commedia, Romantico. Durata 99 minuti. Distribuito in Italia da 20th Century Fox. Trama:
Un'irriconoscibile Sandra Bullock dal film All About Steve
Mary Horowitz è una brillante autrice di parole crociate per una rivista californiana con scarsa vita sociale. Dopo aver incontrato, a un appuntamento al buio organizzato dai suoi genitori, Steve Mueller, un cameraman della CNN, si convince che è l'uomo della sua vita e inizia a seguirlo nei suoi viaggi di lavoro nel tentativo di convincerlo che insieme sarebbero una coppia perfetta.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]5 verticale: ossessione, fissazione Affetti e dispetti (2009) di Sebastián Silva con Catalina Saavedra, Claudia Celedón, Alejandro Goic, Andrea García-Huidobro, Mariana Loyola, Agustín Silva, Darok Orellana e Sebastián La Rivera. Genere Drammatico. Durata 95 minuti. Distribuito in Italia da Bolero Film. Trama:
Catalina Saavedra in un'immagine inquietante del drammatico La Nana - The Maid
Raquel, una donna di 42 anni, lavora da oltre vent'anni come domestica per i Valdés, una famiglia benestante e numerosa, e nonostante abbia un carattere scontroso e introverso, ormai si sente parte della famiglia. I guai cominciano quando Pilar, la signora Valdés, preoccupata dalla mole di lavoro quotidiano e dalle frequenti emicranie di cui soffre Raquel, decide di assumere una seconda cameriera per aiutarla. Sentendosi minacciata, Raquel fa scappare la nuova arrivata con maltrattamenti psicologici infantili e crudeli. Tuttavia le emicranie peggiorano in maniera pericolosa tanto che un giorno la donna perde conoscenza mentre sta servendo la colazione ed è costretta a un periodo di riposo. La scelta di una persona che si occupi della casa e dei bambini durante la convalescenza di Raquel cade su Lucy, una cordiale ed stroversa ragazza di campagna che finisce per contagiare tutta la famiglia con il suo buonumore. Per Raquel diventa invece la peggior nemica che potesse mai immaginare e, malgrado la debolezza fisica, inizia la sua personale battaglia contro la nuova arrivata. Ma la vivace Lucy, anziché scegliere la via di fuga, comincia a reagire agli attacchi con ironia e gentilezza, spiazzandone completamente le aspettative...
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Psicopatologia della tata Goodbye, Mister Zeus! (2010) di Carlo Sarti con Chiara Muti, Fabio Troiano, Max Mazzotta, Umberto Bortolani, Mirko Rizzotto, Aldo Sassi, Andrea Lupo e Alessandra Frabetti. Genere Commedia. Durata 90 minuti. Distribuito in Italia da Archibald Enterprise Film. Trama:
Fabio Troiano e Chiara Muti in posa per Goodbye, Mr. Zeus!
Alberto è un giovane impiegato di banca distratto e stressato al punto da ritrovarsi sempre in vere e proprie catastrofi! Il giorno del compleanno di Adelaide, la sua fidanzata che abita nell'appartamento affianco, si presenta con tre ore di ritardo dopo aver subito una serie di incidenti che lo hanno lasciato senza soldi e senza auto. E in più, al posto di un "cucciolo di levriero afghano" che Adelaide desiderava tanto, le regala, presentato in un elegante sacchetto di plastica pieno d'acqua, un Carassius auratus, un comunissimo pesce rosso! Il pesciolino finisce però a casa di Alberto perché Adelaide lo respinge al mittente. Alberto si affeziona al nuovo, silenzioso amico che decide di chiamare Zeus. Una notte la mamma di Adelaide ha un malore e lei raggiunge la casa dei genitori, Alberto resta solo e con una facilità sconcertante, si caccia subito nei guai, soprattutto quando Zeus comincia a comunicare con lui per manifestargli tutto il disappunto che prova nel vivere in un piccolo acquario...
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film [Recensione]Un pesce di nome Zeus [Intervista]Presentato a Roma Goodbye, Mister Zeus!

Poliziotti, cameraman e disastri per un weekend...
Privacy Policy