Paul Verhoeven e Roger Avary scoprono il Cristo

I due cineasti collaboreranno per realizzare una pellicola dedicata alla figura storica di Gesù Cristo e all'importanza del suo pensiero filosofico analizzato in chiave terrena.

Le storie bibliche, al momento, sono in grande spolvero in quel di Hollywood. Mentre Darren Aronofsky narra il diluvio universale alla sua maniera, l'accoppiata più inedita che si possa immaginare punta a realizzare un biopic decisamente ambizioso. Il regista di Basic Instinct Paul Verhoeven ha deciso di narrare la vita di Gesù Cristo e per farlo ha scelto uno sceneggiatore assai controverso: l'autore di Pulp Fiction e Le regole dell'attrazione Roger Avary. A produrre il biopic sarà Chris Hanley della Muse Productions. Da tempo Paul Verhoeven è impegnato nella ricerca di fondi per questo progetto e nel 2010 ha anche pubblicato un libro, intitolato Jesus of Nazareth, che raccoglie anni di ricerche in cui tenta di ricostruire una visione secolare dell'icona religiosa. La ricotruzione storica del regista, non priva di punti controversi, non dipinge Gesù come figlio di Dio, ma come un notevole mortale, innovatore e pensatore rivoluzionario i cui principi sono alla base della nascita e della diffusione del Cristianesimo.

Negli ultimi anni Paul Verhoeven non ha lavorato molto. Dopo il suo Black Book del 2006 non ha più diretto un lungometraggio. Anche Avary ha attraversato un periodo cupo a causa dell'arresto in seguito a un incidente d'auto provocato mentre era alla guida ubriaco. La sua ultima sceneggiatura, La leggenda di Beowulf, risale al 2007.

Paul Verhoeven e Roger Avary scoprono il Cristo
Privacy Policy