Paul Rudd e la criogenesi

Il brillante attore sarà protagonista della seconda produzione fictional del documentarista Errol Morris.

Nell'aprile del 2009 l'acclamato documentarista Errol Morris aveva annunciato l'intenzione di realizzare il suo secondo lungometraggio fictional. Il film, scritto dall'autore di Vero come la finzione Zach Helm, era basato su due fonti: il memoir di Robert F. Nelson We Froze the First Man e un segmento dello show radiofonico This American Life intitolato You're Cold As Ice che narra la storia di Robert Nelson, tecnico riparatore di televisioni che, negli anni '60, sviluppò una tecnologia per la criogenesi. In questi anni non abbiamo più avuto notizie del progetto, che però è stato portato avanti nel totale riserbo e che ora ha un protagonista. A interpretare Robert Nelson sarà il simpatico Paul Rudd. Il film, che sarà una dark comedy, vede tra i collaboratori anche il popolare d.j. radiofonico Ira Glass.

Negli anni '60 Robert F. Nelson si unì a un gruppo di entusiasti che credevano di poter evitare la morte con una nuova tecnologia: la criogenesi. Decidere, però, di farsi congelare affinché in futuro un team di scienziati potesse riportare alla vita le persone si è verificato, in realtà, una procedura un po' troppo complicata da portare a termine. Ora potremo riderci su grazie a Errol Morris e al suo debutto nel cinema di finzione.

Il primo lavoro fictional di Errol Morris, La collina del demonio, interpretato da Lou Diamond Phillips, risale al 1991 e non è stato un lavoro pienamente riuscito a causa di un complicata gestazione. Speriamo che stavolta al documentarista vada meglio. Nell'attesa il pubblico presto potrà godersi il suo ultimo lavoro, il caustico Tabloid, dedicato a uno sconvolgente fatto di cronaca americano e al ruolo dei media nella vicenda.

Paul Rudd e la criogenesi
Privacy Policy