Paul Greengrass adatterà 1984 di George Orwell

Ancora temi politici per il regista inglese che stavolta si accosterà a uno dei più importanti romanzi della letteratura mondiale.

L'inglese Paul Greengrass si prepara a fare visita a Oceania. Il regista di The Bourne Supremacy e Captain Phillips - Attacco in mare aperto è stato ingaggiato per dirigere il nuovo adattamento di 1984, romanzo distopico seminale di George Orwell. Lo sceneggiatore James Graham si occuperà dello script. Il film sarà prodotto da Scott Rudin e Gina Rosenblum.

1984, pubblicato nel 1948, descriveva un futuro cupo e inquietante in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva".

Il regista Paul Greengrass sul set del film The Bourne Ultimatum

Il romanzo di Orwell ha già visto due adattamenti cinematografici: il primo, nel 1956, prodotto da Columbia Pictures e interpretato da Edmond O'Brien, Michael Redgrave e Jan Sterling. La seconda versione risale al 1984 e vede dietro la macchina da presa Michael Radford.

Prima di concentrarsi su 1984, Paul Greengrass si occuperà di dirigere per la terza volta Matt Damon nel nuovo take sulle avventure di Jason Bourne.

Paul Greengrass adatterà 1984 di George Orwell
Privacy Policy