Parigi, la lettera aperta ed esplicita di Hazanavicius ai terroristi

"Non vincerete, perché in Francia amiamo la vita e i suoi piaceri" - ha detto il regista di The Artist su Facebook, in una lettera aperta e dai contenuti espliciti.

Ha vinto un Oscar per The Artist, e probabilmente meriterebbe un riconoscimento anche per la lettera aperta più schietta ed esplicita che sia mai stata scritta, anche perché la lettera che il regista Michel Hazanavicius ha indirizzato idealmente agli autori delle stregi che venerdì scorso hanno scosso Parigi, è una vera e propria dichiarazione d'amore alla Francia e ai francesi.

"Uomini e donne dello Stato Islamico" - esordisce Hazanavicious - "E' ufficiale, ci avete dichiarato guerra. La cosa frustrante è che non avete uniformi e neanche segni distintivi. Non sappiamo come riconoscervi e ci auguriamo che questo non ci porti a puntare l'indice contro gli uomini sbagliati. Anche se la morte per voi rappresenta la vittoria, dovete capire che non vincerete. E' impossibile, perché qualsiasi cosa farete, non ci cambierete mai."

Il regista Michel Hazanavicius sul set del suo film The Artist

A questo punto, la lettera si fa più esplicita: "Qui in Francia amiamo la vita e i suoi piaceri. Dal giorno in cui nasciamo fino alla nostra morte - che ci auguriamo arrivi più tardi possibile - passiamo il tempo a scopare, ridere, mangiare, giocare, scopare, dare, scopare, bere, leggere, schiacciare un pisolino, scopare, parlare, mangiare, discutere, dipingere, scopare, fare una passeggiata, fare un po' di giardinaggio, leggere, scopare, dare, scopare, dormire, guardare film, grattarci le palle, scorreggiare per far ridere i nostri amici, ma soprattutto scopare, e nel caso anche concederci un lavoretto di mano. Siamo la nazione del piacere. Un giorno potremmo anche dedicare una piazza a Monica Lewinsky e farci una risata."

Il regista, che è sposato con la co-star di The Artist, Bérénice Bejo, ha aggiunto anche che neanche la Francia l'avrà vinta: "Ci sarà gente che morirà per nulla, mentre altre persone chiederanno aiuto a Le Pen, Assad e Putin pur di liberarci di voi. E in quel caso avremo perso due volte. Ma quelli che resteranno continueranno a scopare, bere e cenare insieme per ricordare quelli che sono morti."

Parigi, la lettera aperta ed esplicita di...
Non sposate le mie figlie! e gli altri fenomeni francesi degli ultimi dieci anni
10 anni di Oscar, fra meriti e abbagli: le nostre pagelle agli Academy Award
Privacy Policy