The Originals

2013 - ....

Paleyfest 2014: The Originals e la dannazione di Elijah

Il cast e gli autori si sono riuniti per incontrarsi con il pubblico e parlare dello stato attuale delle cose, l'addio di Rebekah e il futuro di New Orleans.

I fratelli Mikaelson, Marcel, Hayley, Davina e gli autori di The Originals sono intervenuti al Paleyfest per salutare il loro affezionato pubblico e parlare di cosa c'è in serbo per il futuro di New Orleans e delle svariate fazioni che se la contendono, ma soprattutto dell'obiettivo di Elijah di redimere suo fratello, un proposito che potrebbe rappresentare la sua completa rovina.

Rebekah: Partiamo innanzitutto dalla bella Claire Holt, che nell'episodio Farewell to Storyville è uscita di scena (qui c'è la nostra news in merito), sconvolgendo non poco i fan, visto che si tratta pur sempre di uno degli elementi cardini della serie. Claire ha sottolineato che per lei questo si tratta di una sorta di hiatus temporaneo "sto prendendo una breve vacanza prima di ritornare alla mia famiglia in New Orleans. Gli autori non sono certamente a corto di idee e non sono stata 'cacciata' via. E' stato il frutto di una scelta personale, non professionale. Sono stata lontano dai miei cari per molto tempo e avevo bisogno di una pausa. Ma non sono ancora pronta a dire addio ai Mikaelson. Spero che ci saranno ancora molte storie da raccontare" e questo non può che farci tirare un bel respiro di sollievo perchè Klaus e Rebekah devono assolutamente riconciliarsi.

Klaus ed Elijah: dagli ultimi episodi abbiamo visto che Klaus sta, come sempre, tramando per raggiungere i suoi scopi, in questo caso sembra che voglia favorire la fazioni dei licantropi (e non c'è molto da essere sorpresi visto che è per metà lupo), perchè come ha detto all'Alpha del branco locale, intende creare un clima di unità, un ambiente stabile dove sua figlia potrà crescere protetta e felice e purtroppo "i vampiri sono l'antitesi dell'unità". Quindi mentre Elijah sta praticamente lavorando non-stop per garantire che tutte le fazioni (streghe, umani, vampiri e licantropi) vivano sotto un patto di non belligeranza, Klaus è pronto a favorire i lupi dandogli un vantaggio. Elijah però non è nato ieri e sa benissimo che suo fratello sta macchinando qualcosa. Da quello che abbiamo visto il maggiore dei Mikaelson è pronto veramente a tutto pur di controllare la situazione "stai cominciando a parlare come me" gli dice Klaus e più che una battuta di spirito sembra essere un presagio, che la redenzione di Klaus si trasformi nella disfatta di Elijah? "Ho sempre pensato che quella fosse la direzione che lo show dovesse prendere, la redenzione di Klaus e la distruzione di Elijah, pare che ci stiamo dirigendo verso quella fine" ha detto Daniel Gillies, mentre Joseph Morgan ha aggiunto "nel sesto episodio abbiamo visto come Elijah entra in chiesa e spezza il collo di Agnes e Klaus rimane impressionato da quel comportamento, ama vedere suo fratello cedere un po' del suo moralismo al lato oscuro". Michael Narducci ha commentato dicendo "quando siamo in sala autori e pensiamo alla relazione tra questi due, ci chiediamo 'qual'è la cosa che ci fa più paura?', i mostri, ma non quelli esterni, quelli che vivono sotto il letto, ma quelli che si siedono a tavola con noi, ci sorridono dicendo "ciao fratellino". Non puoi liberarti di quel mostro senza amputare una parte di te stesso. Elijah ama Klaus e Klaus ama Elijah. Sono due persone diverse e il tentativo di salvarne una risulta nella distruzione della famiglia, di tutto. Questa è la loro storia, una storia tragica e orrenda. Chi sopravviverà? Chi vincerà alla fine?".

Daniel Gillies, Phoebe Tonkin e Charles Michael Davis al Paleyfest del 2014
New Orleans: "non penso che Elijah sia propenso a considerare il trattato come una vera e propria pace. E' più un modo per dire, in maniera elegante, 'o fate come dico io o sloggiate'. Sta cominciando a rendersi conto che forse c'è un metodo nella follia di Klaus. Non credo si aspetti una risposta positiva ma sta dando alle fazioni un'ultima chance, il che è in linea con il suo modo di agire. Elijah è in costante lotta con i suoi demoni e il suo senso di colpa. Il peso della sua famiglia non lo abbandonerà mai ma al momento è deciso a mettere ordine nella comunità. Per molti versi mettere ordine nella città e trovare un equilibrio per la sua famiglia sono due elementi intrecciati, non si può avere l'uno senza l'altro" ha detto Gillies.

Marcel: il Re destituito è finito in esilio, ma non per questo se ne sta lì con le mani in mano, anzi, si è già attivato per reagire e riconquistare il suo dominio "il problema di Marcel attualmente è di trovare alleati. Al momento sono solo lui e Thierry, ma come ha detto nell'ultimo episodio, questa non è la prima volta che si trova ad affrontare un problema del genere. Nel 1919 Marcel è risorto dalle ceneri come un'araba fenice e ha costruito un impero. Adesso è intenzionato a farlo nuovamente, usando ogni mezzo, perchè ormai non ha niente da perdere e ricordiamo che è stato cresciuto da Klaus, il che lo rende un avversario formidabile".

Danielle Campbell, Phoebe Tonkin, Claire Holt e Leah Pipes al Paleyfest del 2014
Davina: a quanto sembra in genere la produzione ha regole ben precise quando elimina un personaggio "se si tratta di un regular lo chiamiamo di persona e ne parliamo. Se si tratta di un personaggio temporaneo, li avvisiamo prima che leggano lo script, ma a volte qualcuno ci scappa" ha detto Julie Plec e così è stato per Danielle Campbell "ho scoperto che sarei morta quando stavamo filmando l'episodio, tutti quanti sul set venivamo da me a dirmi 'hai letto già lo script?' e io 'no, perchè? Che succede?', dopo un po' ho deciso di dargli spago e vedere cosa sarebbe successo e così, all'ennesima domanda ho risposto 'si! Non ci posso credere!" e mi sono sentita rispondere "E' incredibile, non ci credo che stai per morire!". Inutile dire che sono rimasta scioccata. Alla fine Julie mi ha scritto un'e-mail dicendomi 'ooops, ho scordato di dirti che morirai, ma non preoccuparti è temporaneo!". Al momento Davina non si fida di nessuno, tranne che di Josh e Cami, gli unici che non hanno mai cercato di usarla come arma, sacrificio umano o altro. Ma abbiamo visto che Marcel, nonostante i suoi difetti, ha veramente a cuore il suo futuro e magari prima o poi faranno pace "sì, Marcel si preoccupa davvero per lei, che Davina lo sappia o meno, Marcel sarà sempre pronto a intervenire se ha bisogno di aiuto". Ma avrà veramente bisogno di un altro cavaliere che la difenda considerato che ha trovato la forza di usare nuovamente i suoi poteri? Staremo a vedere.

Hayley: la futura mamma è più radiosa che mai e, finalmente, comincia ad avere un ruolo più rilevante nella serie "per tutta la vita Hayley ha cercato la sua famiglia, ha desiderato avere quei legami che tutti danno per scontato. Adesso si ritrova con due famiglie, il suo branco, con al seguito il 'marito' per cui era stata prescelta, e una famiglia di vampiri totalmente disfunzionale. In pratica la ragazza si sente un po' sopraffatta da tutto questo, ma dal mio punto di vista è stato davvero interessante esplorare questo nuovo sviluppo. Hayley è una lottatrice ed intende sopravvivere e creare un ambiente sicuro per la sua bambina. E' stato un bel cambio di prospettiva assumere nuove responsabiltà, specie considerando che per la prima parte della stagione non ha fatto altro che essere comandata a bacchetta dai vampiri. E' importante avere rispetto finalmente, sono state delle scene davvero belle da recitare" ha detto Phoebe Tonkin. Ovviamente non poteva mancare la domanda sull'incredibile alchimia che si è creata tra Hayley ed Elijah, un'attrazione che sta facendo impazzire i fan "non sono sorpresa! Se fossi dall'altra parte dello schermo mi sentirei allo stesso modo. Sembra sempre stiano per baciarsi ma poi non lo fanno, capisco benissimo come si sente il pubblico! Ma dobbiamo vedere cosa accadrà nel finale e nella seconda stagione. Non so cosa gli autori hanno in mente, se ci saranno relazioni in programma per loro".

Joseph Morgan e Daniel Gillies al Paleyfest del 2014
Klaroline: i fan di Caroline e Klaus si stanno strappando i capelli dopo aver visto l'ibrido con quella terribile, cattivissima, strega dai capelli rossi (anche se è chiaro che si tratta solo di una distrazione per lui) "all'inizio era molto favorevole a un sentimento romantico tra i due; Klaus è un personaggio troppo compromesso, emotivamente parlando, per trovare l'amore ed avere una relazione sana, felice. Allo stesso tempo era molto interessante vedere come Caroline riuscisse a portare a galla il suo lato più vulnerabile. Alla fine, per quanto Klaus voglia stare con Caroline, penso che sarebbe una storia destinata a finire male, distruggerebbe Caroline, proprio come Klaus è distrutto dopo secoli di traumi e violenza, e Caroline Forbes non merita questo. Non merita questo tipo di dolore. Così, quando lui è tornato a Mystic Falls per gioire della dipartita di Katherine, quell'incontro che hanno avuto è stato il culmine di tutti quei momenti che ci sono stati tra di loro. Hanno 'consumato', in un certo senso, quello che era la loro chance e adesso sono andati per la loro strada. Klaus sta per avere una figlia ed è coinvolto in una guerra, Caroline è all'università e ha tutta la vita davanti a sé. Non possono stare insieme, ma hanno avuto quel momento da conservare per sempre. Ero un fan del modo in cui reagivano l'uno all'altra, ma sono soddisfatto di dove entrambi sono adesso". Non resta che consolarci con le fanfiction.

Futuri crossover con The Vampire Diaries?: "Si, forse, non lo so" dice la Plec, giusto per frustrarci ulteriormente. Ma per tutti gli ammiratori di Kol, sappiate che c'è la possibilità di rivederlo in un futuro flashback "mentre Finn è stato quasi sempre nella bara con la dagha nel cuore, Kol ha avuto più libertà di movimento e abbiamo saputo, quando era in TVD che nel 1900 si trovava proprio a New Orleans ed era in combutta con una strega, quindi è qualcosa che possiamo sicuramente esplorare".

Joseph Morgan, Claire Holt e Daniel Gillies al Paleyfest del 2014
Indizi per il finale: come è prevedibile ci sarà uno scontro tra tutte le fazioni, perchè diciamocelo, l'odio e le vendette trasversali tra streghe, vampiri e licantropi non si possono cancellare con un colpo di spugna o con un trattato, anche se firmato con il sangue degli interessati. "Elijah sta cercando di radunare tutti sotto una parvenza di civiltà, di pace, e per quanto ogni fazione è interessata allo stesso obiettivo, ognuno è convinto di avere diritto ad essere il 'capo' di questa 'pace'. Klaus sta complottando con i licantropi, ma non dimentichiamo che ci sono anche gli umani a cui dare conto e questa Francesca - rappresentante temporanea che ha preso il posto di Padre Kieran - è appena arrivata sul campo di gioco, non sappiamo chi è o cosa vuole" a parte mantenere attivo il suo traffico di droga. "Sarà caotico e ognuno sta organizzando la sua armata, abbiamo una donna incinta di nove mesi e una famiglia completamente distrutta che sta cercando di ritrovarsi. Vedremo chi rimarrà in piedi alla fine". Allacciamo le cinture.

Paleyfest 2014: The Originals e la dannazione di...
Privacy Policy