Oscar: come funzionano le votazioni e chi sono i giurati

Chi sono i membri dell'Academy? Come vengono scelti i film nominati all'Oscar? Breve riassunto per capire meglio come funzionano gli Oscar.

Dal momento in cui vengono annunciate le candidature alla notte in cui si assegnano i celebri pelati d'oro, si sa, le discussioni non mancano mai. Il giudizio dell'Academy non mette d'accordo tutto il pubblico e crea sempre molte polemiche da parte di chi si limita a tifare per il suo attore e il suo film preferito. Ma cos'è l'Academy? Chi è questo misterioso soggetto che ogni anno si ritrova sotto i riflettori per le sue scelte? Forse è il caso di fare un po' di chiarezza per capire meglio come funzionano davvero gli Oscar a prescindere della semplice intuizione data dal numero di statuette d'oro presenti sulla locandina di un determinato film.

Chi sono e quanti sono i membri dell'Academy?

Quella che amichevolmente chiamiamo "Academy" è una vera e propria organizzazione, denominata appunto Academy of Motion Picture Arts and Sciences (A.M.P.A.S). Questa è composta da diverse sezioni, diciassette per la precisione, ognuna con una propria specificità. Ad esempio il blocco degli Attori, la più grande tra le sezioni, che arriva a costituire più del 20% dell'Academy! Ogni anno chi vince un Oscar o chi viene sponsorizzato da un minimo di due membri è eleggibile per essere invitato dal consiglio d'amministrazione a diventare parte dell'organizzazione e quindi avere diritto di voto.

Nel 2016 sono stati confermati 683 inviti, cifra insolitamente alta. Ciò fa parte di un lavoro di rinnovamento dell'Academy per creare una maggiore diversità tra i suoi membri e quindi dare più spazio alle minoranze. Infatti uno studio del 2012 rilevò numeri preoccupanti: il 90% dei membri dell'Academy, su un numero massimo di 6000 iscritti circa, è caucasico; quasi l'80% è di sesso maschile; circa il 50% è sopra i sessant'anni mentre il 30% è costituito da ex-candidati e vincitori. Non sorprendono quindi gli sforzi dell'Academy per tentare di risolvere questa spiacevole situazione. Dei 683 nuovi invitati il 46% è di sesso femminile e il 41% sono persone di colore. Tra questi ci sono John Boyega, Emma Stone, Brie Larson, Michael B. Jordan e Nate Parker.

Le votazioni: regole e modalità

Oscar: uno dei poster dell'88esima edizione

E ora passiamo a questioni più tecniche: le votazioni. Per essere nominati dall' A.M.P.A.S. che è di fatto un organizzazione statunitense, bisogna tenere da conto determinate regole. Innanzitutto il film deve essere distribuito negli Stati Uniti durante l'anno solare (dal primo gennaio al trentuno dicembre) e deve essere rimasto in sala per almeno sette giorni consecutivi. Eccezione che conferma la regola è la categoria Miglior Film Straniero, in questo caso ogni paese avrà la possibilità di presentare un singolo film all'anno a patto che abbia i sottotitoli in inglese. Altra caratteristica fondamentale del film per risultare eleggibile è quella di avere una durata superiore ai quaranta minuti ed essere filmato in 35 o 70 millimetri e con 24 o 48 frame per secondo. A fine Dicembre i membri votanti dell'Academy ricevono la loro scheda con annesso un elenco dei film ammessi compilato precedentemente in risposta alle iscrizioni fornite dai produttori. Ogni sezione dell'organizzazione voterà per la categoria in cui opera, ad esempio i registi nomineranno i candidati per il premio Miglior Regia. Ciò è diverso per quelle categorie considerate burocraticamente minori, come quella Miglior Film d'Animazione o Miglior Film Straniero, qui la scelta verrà presa da un apposito comitato di selezione. Infine le votazioni per la categoria Miglior Film sono aperte a tutti i membri. In quest'ottica si spiega anche la costosa campagna di marketing su cui ogni anno gli studios investono, i famigerati "For Your Consideration"!

A questo punto segue lo spoglio e vengono resi pubblici i risultati che andranno a formare le Nominations. Verso la fine di Gennaio inizia la seconda fase della votazione e una nuova scheda elettorale viene mandata ai membri votanti che hanno tempo fino al martedì prima della cerimonia per consegnare ufficialmente il loro voto. La società PricewaterhouseCoopers si occupa di fare il conteggio finale e e di preparare le buste contenenti i vincitori che verranno poi aperte sul palco durante la cerimonia degli Oscar.

Abbiamo così tracciato un quadro generale della macchina dietro il glamour. Ogni volta che parliamo di Academy stiamo dunque parlando di un'organizzazione vastissima che conta circa 6000 membri. Capirne la composizione e il funzionamento significa assumere un punto di vista più pratico per poter così valutare l'assegnazione degli Oscar anche per un loro valore, in un certo senso, politico. L'appuntamento con gli Oscar 2017 è Domenica 26 Febbraio!

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Oscar: come funzionano le votazioni e chi sono i...
Oscar 2017
News Nomination Foto Video
La Notte degli Oscar 2017: la cerimonia in chiaro su TV8!
Oscar 2017, La La Land contro tutti: perché il film di Chazelle merita di vincere e probabilmente lo farà
Privacy Policy