Oscar 2016, da Stallone a DiCaprio le dichiarazioni dei candidati

I nominati all'edizione 2016 dei premi assegnati dai membri dell'Academy hanno condiviso le loro emozioni dopo la notizia di essere tra i potenziali vincitori.

Leggi tutte le nomination agli Oscar 2016

Ricevere una nomination agli Oscar per molte star, oltre a essere un onore, si rivela anche una sorpresa. Le reazioni dei candidati possono quindi passare dal tradizionale comunicato stampa molto professionale a pure espressioni di gioia.
Ecco alcune delle dichiarazioni:

Leggi anche:

Ennio Morricone ha ricordato: "Quando Quentin mi ha chiesto per la prima volta di scrivere la colonna sonora per il suo nuovo western ho risposto di no. Ma Mr. Tarantino è un uomo astuto e ha lasciato la sceneggiatura a mia moglie Maria perché la leggesse. Aveva individuato chi era il capo nella nostra casa. Maria ha capito all'istante che sceneggiatura brillante avesse scritto Quentin per The Hateful Eight e mi ha detto in modo inequivocabile che avrei dovuto farlo. Sono così felice di averlo fatto. Lavorare con un regista giovane così brillante alla mia età mi dà un grande piacere. Quentin solo un anno quando ho composto la prima colonna sonora per Per un pugno di dollari per Sergio Leone. E' inoltre un grande onore ed è veramente piacere ricevere questa prestigiosa nomination per fare il lavoro che amo. La ricevo da parte mia, di Quentin Tarantino, The Weinstein Company, e l'intero cast e la troupe per questo film fantasico. E ovviamente lo ricevo da parte della mia intelligentissima moglie Maria".

Sempre a proposito del film di Tarantino, Jennifer Jason Leigh ha dichiarato: "Sento che devo condividere questa nomination con tutti quegli odiosi bastardi, sapete? Lo sento davvero", e ha ricordato come l'audizione per ottenere la parte di Daisy sia stata un'esperienza unica e indimenticabile.

Leggi anche: Golden Globes, Tarantino "toppa" nel suo discorso

Quentin Tarantino ed Ennio Morricone durante la lavorazione di The Hateful Eight

Nick Hornby ha dichiarato: "Nel momento in cui ho visto l'incredibile performance di Saoirse Ronan in Brooklyn sapevo che avrebbe avuto una nomination all'Oscar e che avrebbe potuto trascinare uno o due di noi con lei. E' un riconoscimento fantastico per un film di cui siamo tutti orgogliosi, e un tributo alla persistenza e alla ferocia di mia moglie, Amanda Posey, e della sua partner nella produzione, Finola Dwyer, che sono riuscite a far realizzare il film dopo molti anni di difficoltà".

Brooklyn: Saoirse Ronan in un'immagine del film

Saoirse Ronan a sua volta ha sottolineato: "Quando ho sentito che anche il film era stato nominato, ne sono stata felicissima, perché significava tanto per noi. Non ho mai avuto alcun dubbio che si trattasse di una buona storia o che fosse importante e speciale. Ho sperato che le persone lo capissero e riuscissero ad apprezzare". L'attrice ha poi aggiunto: "Ottenere tutte le nomination e i riconoscimenti è bellissimo, ma sapere che le famiglie vanno a vedere il film a Natale, o lo hanno visto due o tre volte è fantastico. E' quello che ti colpisce di più". Saoirse ha poi rivelato che terrà i piedi per terra e si aspetterà la sconfitta ma non in senso negativo, piuttosto per essere pronta a ogni cosa e godersi di più la serata.

Il ponte delle spie: Tom Hanks e Mark Rylance in una scena del film

Mark Rylance: "E' un piacere essere celebrato come attore non protagonista nel meraviglioso film di Steven Spielberg, Il ponte delle spie. Non posso separare il mio lavoro nel film da quello del mio amico Tom Hanks. Ogni pensiero, ogni sguardo, ogni espressione che state celebrando nella mia interpretazione di Rudolph Abel, io le ritrovo tutte nella presenza attenta e generosa di Tom Hanks accanto a me, o dietro la telecamera tuttavia sempre con me al 100%, in ogni ripresa, in ogni momento. Ovviamente non avreste potuto vedere nulla di tutto questo senza Steven, o nessuna delle scelte che considerate mie. La performance appartiene in modo uguale a lui e a tutta la sua fantastica troupe, che sono orgoglioso di chiamare amici e che ammiro enormemente. Posso dire che sono particolarmente orgoglioso di essere nominato come attore non protagonista, perché trovo il livello della categoria in questo periodo particolarmente convincente e molto spesso estremamente emozionante, anche nelle parti più piccole".

Il regista George Miller ha dichiarato: "Wovie Zowie! Così tante persone di talento hanno lavorato con così tanta forza per portare questo film sullo schermo. E' bello che l'Academy abbia riconosciuto il nostro lavoro in questo modo". Il filmmaker ha inoltre aggiunto: "E' stato grandioso essere svegliato presto la mattina con messaggi, email e telefonate. E' stata una sorpresa piacevole. Non avrei mai realmente pensato... devo dire che sono stupito nel miglior modo possibile. Anche i gatti si sono resi conto che qualcosa di notevole è accaduto. Di solito dormono da qualche parte nella casa ma oggi si sono accorti che c'era una piccola festa in corso".

Leggi anche: L'eredità di Mad Max: come la saga di Miller ha cambiato la cultura pop

Leonard Abrahamson ha rivelato che non riusciva a credere alla notizia ed era convinto che solo Brie Larson avesse qualche chance di ottenere una nomination per Room.

Leggi anche: La recensione di Rooom

Leonardo DiCaprio ha dichiarato: "Siamo rimasti tutti piacevolmente sorpresi quando abbiamo ricevuto la notizia con le nomination ricevute da Revenant - Redivivo. E' fantastico, considerato il tipo di film. E' quel genere su cui di solito gli studios non scommettono". La star ha poi proseguito: "Speriamo che farà andare avanti altre storie come queste e le aiuterà a essere prodotte. Di sicuro io voglio far parte di un altro film di questo livello".

Alejandro González Iñárritu a sua volta ha dichiarato: "Abbiamo dato il massimo per questo film e questo apprezzamento da parte dell'Academy significa molto per me e i miei colleghi che l'hanno reso possibile. Stasera ci sarà champagne e mezcal".

Leggi anche: I redivivi: 10 film incredibilmente fuori budget e ad un passo dal fallimento

The Revenant: un primo piano di Leonardo DiCaprio intento a sparare
Steve Jobs: il protagonista del film Michael Fassbender in una scena

Michael Fassbender ha commentato: "Sono davvero entusiasta e onorato", spiegando poi cosa l'ha attirato del progetto "per un film avere una struttura simile, è piuttosto interessante - a tre atti - e semplicemente il fatto che tutta l'azione e l'entusiasmo sia nel dialogo. E' così intelligente, scorrevole e intelligente, e divertente. E' veramente raro nei film contemporanei che sia così. Quando ho letto la sceneggiatura sono rimasto stupito. E' scritto in modo fantastico e mi sono sentito molto fortunato che sia stato proposto a me".

Leggi anche: Steve Jobs: Il film che la Apple non voleva farvi vedere

Sylvester Stallone con Jennifer Flavin e le loro figlie ai Golden Globes 2015

Sylvester Stallone ha dichiarato: "Eravamo appena tornati dalla Gran Bretagna, il nostro aereo era atterrato alle 3:30 di mattina e non riuscivo ad andare a dormire. Quindi la notizia mi ha colto di sorpresa. E' così gratificante che ho potuto condividere questo con le mie figlie Sophia, Sistine e Scarlett (che tra l'altro erano con lui ai Golden Globe ndr.) Di solito non guardano i miei film. Immagino non vedessero l'aspetto femminile di Rambo. Con questo lungometraggio... con il regista Ryan Coogler e la musica, l'hanno capito. Questo momento con i miei figli, sapete, non tornerà più". Ricevere a distanza di quasi 40 anni la nomination per il personaggio di Rocky Balboa, inoltre, è stato un momento molto speciale.

Leggi anche: Creed, Star Wars, Jurassic World e la nuova tendenza di Hollywood: i reboot/sequel. E del perché funzionano.

Simon Kinberg, produttore di Sopravvissuto - The Martian, ha spiegato: "E' il momento più grandioso della mia vita, subito dopo la nascita dei miei figli. Ho trovato il libro quando era un e-book auto-pubblicato su internet capitolo per capitolo. Mi era stato proposto come se fosse un oggetto di culto. Quindi ho preso le prime venti pagine e non ho più smesso di leggere. Poi sono andato da Emma Watts e ho detto 'non ci costerà troppi soldi, per favore compriamo i diritti'". Il libro è poi diventato un best seller e Drew Goddard e Matt Damon hanno subito accettato di lavorare al film.

Pete Docter, regista e sceneggiatore di Inside Out ha sottolineato che ottenere una nomination è sempre importante e ha ricordato come l'idea alla base del film fosse complicata e spesso le persone non riuscissero a capire che direzione potesse prendere il processo: "Una grande sfida è stata di semplificare l'incredibile complessità della mente umana in qualcosa che entra in soli ottanta minuti".

Leggi anche:

I realizzatori di Shaun, Vita da Pecora - Il Film erano al lavoro sul sequel: "Abbiamo bevuto un bicchiere di champagne insieme alle 150 persone che sono al lavoro".

Charlie Kaufman ha dichiarato: "Mentre stavamo realizzando Anomalisa il suo futuro era sempre incerto. Lo abbiamo fatto con pochi soldi, completamente distanti dall'attenzione mediatica, andando al di fuori del nostro sistema e già il fatto di averlo completato era stato entusiasmante. Ora che il film sta venendo apprezzando, piace alla gente e abbiamo questa nomination, è veramente elettrizzante e dà soddisfazione".

Carter Burwell, autore delle musiche di Carol ha raccontato: "Quando me lo hanno detto, l'unica persona in casa con me era mia figlia che ha quattro anni e non capiva di cosa stessi parlando, ma quando il mio figlio tredicenne è tornato a casa ho potuto finalmente parlarne con qualcuno. Carol è stata un'opportunità speciale perché non c'è molto dialogo, e molte delle cose importanti nel film non vengono dette per vari motivi, o perché i personaggi non hanno le parole per spiegare quello che provano o sta accadendo. La sfida più grande era trovare qualcosa che funzionasse nell'ultima scena, che non ha dialoghi".

Carol: una suggestiva immagine che ritrae Cate Blanchett

Mark Ruffalo ha ringraziato Michael Rezendes, che interpreta in Il caso Spotlight, per i complimenti ricevuti dopo la nomination dichiarando: "Tu sei un vero eroe, Mike, io li interpreto solo nei film".

Oscar 2016, da Stallone a DiCaprio le...
Oscar 2016
News Nomination Foto Video
Oscar 2016: polemiche per le nomination "troppo bianche"
Oscar 2016: il meglio e il peggio delle nomination nell’edizione dominata da Revenant e Mad Max
Privacy Policy