Oscar 2014: il discorso di Jared Leto censurato in Russia

Nella messa in onda sul primo canale della tv russa, il discorso di ringraziamento della star è scomparso.

Quello di Jared Leto è stato uno dei discorsi di ringraziamento più toccanti e sentiti della cerimonia degli Oscar. Dopo aver dedicato l'Oscar come miglior attore non protagonista conquistato grazie alla perfomance in Dallas Buyers Club alla madre, che lo ha cresciuto da sola in povertà, e al fratello maggiore, entrambi presenti con lui al Dolby Theatre, Leto ha ricordato tutte le persone morte a causa dell'AIDS, tutti coloro che hanno subito ingiustizie e gli abitanti di Ucraina e Venezuela, sognatori che tentano di cambiare i loro paesi.

Quest'ultima parte non è andata giù alla Russia. A causa della tensione con gli Stati Uniti dovuta all'intervento di Putin in Ucraina, Pervi Kanal (il primo canale), ha deciso di non trasmettere in diretta la cerimonia di consegna degli Oscar, rimandando la messa in onda a oggi e giustificando la scelta con la volontà del pubblico di seguire le notizie sulla crisi tra Crimea e Ucraina. Il portavoce di Pervi Kanal ha dichiarato: "A causa della grande quantità di notizie sulla situazione della tensione tra Crimea e Ucraina e a inseguito all'interesse crescente degli spettatori, il Primo Canale ha deciso che sarebbe inappropriato mandare in onda una cerimonia della durata di cinque ore, soprattutto nelle prime ore del mattino, quando arrivano la maggior parte delle notizie". Nella versione ridotta della cerimonia trasmessa quest'oggi in Russia il discorso di Jared Leto è scomparso. Nessuno degli spettatori russi lo sentirà ringraziare la mamma, né ricordare l'Ucraina. Di seguito il discorso incriminato.

Oscar 2014: il discorso di Jared Leto censurato...
Privacy Policy