Oscar 2013: la nostra diretta della cerimonia di premiazione

Anche quest'anno Movieplayer.it segue in diretta la cerimonia di assegnazione degli Academy Awards, con lo streaming del red carpet e uno speciale dedicato alla Notte delle Stelle con aggiornamenti 'live', foto e dichiarazioni dei premiati.

Siete pronti a trascorrere la Notte delle Stelle con noi? Anche quest'anno Movieplayer.it rinnova l'appuntamento con i suoi lettori per seguire insieme la cerimonia degli 85esimi Academy Awards, durante la quale saranno assegnati gli Oscar, con aggiornamenti in tempo reale sul nostro sito e sulla nostra pagina ufficiale di Facebook o Twitter - sui riconoscimenti assegnati, uno speciale dedicato all'evento, la diretta streaming del tappeto rosso, le foto delle star presenti all'evento, le dichiarazioni dei vincitori e tanto altro ancora.

La cerimonia degli Oscar 2013 avrà luogo al Dolby Theatre di Los Angeles e sarà condotta da Seth MacFarlane, il quale ovviamente sarà affiancato da altre personalità che saranno chiamate sul palco ad annunciare i vincitori di questa edizione del premio. Stasera, come gli altri anni, sono previsti omaggi - come quello al franchise di 007 - e ospiti speciali, come l'orsacchiotto terribile Ted e Mark Wahlberg, ma anche star musicali come Norah Jones, Adele e Barbra Streisand.

Nel frattempo, in attesa della cerimonia degli Academy Awards, la redazione di Movieplayer.it ha provato ad esprimere le sue preferenze sulle nomination di quest'anno, nell'articolo pubblicato venerdì, che potete leggere a questo link. Sulla pagina-evento dedicata agli Oscar che abbiamo lanciato su Facebook invece, è possibile partecipare ai sondaggi sulle premiazioni.

Appuntamento a stanotte, dunque!
Ricordiamo che la diretta dal Dolby Theatre va in onda su Sky Cinema Oscar (anche in HD) a partire dalle 22.50 mentre la cerimonia vera e propria inizierà intorno alle ore 02.30.

Ecco lo streaming per il Red Carpet:

6:09

Dopo l'ultimo premio, Seth MacFarlane chiude questa 85esima edizione degli Oscar con una canzone cantata assieme a Kristin Chenowet: un ironico brano che vuole essere un omaggio ai perdenti, coloro che torneranno a casa a mani vuote.

6:00

Uno degli attori più folli del cinema americano e un'elegante first lady per annunciare il premio per il miglior film. Jack Nicholson affianca virtualmente Michelle Obama, che dal megaschermo posizionato sul palco, parla dell'importanza della Settima Arte, e poi sfila anche lei il cartoncino dalla busta dorata per annunciare il premio che va ad Argo, di Ben Affleck, il quale non riesce a contenere il suo entusiasmo di fronte ad un premio così prestigioso, che in questo caso gli viene assegnato come produttore del film insieme agli altri co-produttori, Grant Heslov e George Clooney. A prendere la parola è stato prima Heslov, che ha sottolineato l'importanza del ruolo di Affleck - in quanto interprete e regista - nella vittoria di Argo, e poi lo stesso Affleck, che ha ringraziato i suoi avversari ma anche coloro che lo hanno aiutato nei momenti più difficili della sua carriera. In particolar modo, Affleck ha sottolineato che quando vinse la prima volta l'Oscar, diversi anni fa, per la sceneggiatura di Will Hunting - Genio ribelle, non era assolutamente consapevole di quella vittoria e soprattutto non pensava che sarebbe stato premiato ancora una volta, in futuro.

5:51

Un grande applauso accoglie l'annuncio del premio per la miglior regia, che va ad Ang Lee per il suo Vita di Pi. Dopo che il riconoscimento viene consegnato al regista - visibilmente emozionato - da Michael Douglas e Jane Fonda, MacFarlane anticipa il premio successivo e si chiede se a vincerlo sarà la piccola Wallis, che ha nove anni, oppure "Emmanuelle Riva che aveva nove anni quando è iniziata questa serata." A vincere il premio per la miglior attrice protagonista tuttavia, è Jennifer Lawrence per la sua interpretazione in Silver Lining Playbook, che accoglie l'annuncio con tale emozione da inciampare rovinosamente nell'abito poco prima di salire sul palco.
A Daniel Day Lewis invece va il premio per la miglior interpretazione maschile, quella del Presidente Lincoln nel film di Spielberg. Il terzo Oscar - dopo Il mio piede sinistro e Il petroliere - che l'attore inglese riceve dalle mani della collega Meryl Streep.

5:31

Charlize Theron e Dustin Hoffman annunciano il premio per la miglior sceneggiatura non originale, che va a Chris Terrio per Argo, e poi l'Oscar per la miglior sceneggiatura originale, che invece va a Quentin Tarantino per Django Unchained. Se Terrio appare emozionato, nel ricevere il premio, Tarantino sembra più controllato, ma il suo premio suscita una grande emozione nel pubblico, anche se si tratta di un altro riconoscimento ampiamente previsto.

5:20

Il premio per la miglior colonna sonora va a Mychael Danna per Vita di Pi e viene consegnato al compositore dal cast di Chicago. Tocca poi ad una nuova performance musicale, stavolta interpretata da Norah Jones, e poi la cerimonia prosegue con l'assegnazione del premio per la miglior canzone originale che va ad Adele e Paul Epworth per Skyfall.

5.05

A questo punto della serata, viene dedicato spazio ai premi alla carriera - brevemente ricordati da Salma Hayek - e alla memoria di quelle personalità del mondo del cinema che sono scomparsi negli ultimi mesi, tra cui (per citarne solo alcuni) Nora Ephron, il nostro Carlo Rambaldi e Marvin Hamlisch. Ed è proprio a quest'ultimo che è dedicata l'attesa performance di Barbra Streisand, che ha scelto di tornare sotto i riflettori degli Academy Awards - dopo più di trent'anni di assenza - con una canzone tratta dal film Come eravamo.

Ore 4:49

A Mark Wahlberg e all'orsacchiotto Ted - elegantissimo, per l'occasione, con il suo frac - è affidato l'incarico di premiare il miglior sonoro, e in questa categoria il riconoscimento va a Les Miserables. Il premio per il miglior montaggio sonoro invece va inaspettatamente a due pellicole, ex-aequo: Zero Dark Thirty e Skyfall.
Finalmente viene annunciato il premio per la miglior attrice non protagonista che, come ampiamente previsto, va ad Anne Hathaway per la sua magnifica e struggente intepretazione in Les Miserables. Visibilmente emozionata, l'attrice ha ringraziato per il premio e si è augurata il dramma vissuto dal suo personaggio, la sua miseria, possa essere solo una storia da film, senza che debba diventare la realtà di altri.
A Sandra Bullock viene affidato il compito di sfilare dalla busta il foglio con il nome del vincitore dell'Oscar per il miglior montaggio, che va ad Argo, mentre Jennifer Lawrence introduce sul palco uno degli ospiti più attesi di questa serata, Adele, che regala al pubblico la sua intepretazione di Skyfall (per la prima volta cantata dal vivo) mentre lo scenario alle sue spalle si trasforma in una raffinata pioggia di stelle.
Dopo che Nicole Kidman ha presentato altri tre film candidati, viene assegnato un altro premio, stavolta per la miglior scenografia, che va a Lincoln.

4:05

Lo show prosegue senza alcun rallentamento e si arriva rapidamente all'annuncio del premio per il miglior film straniero, che va ad Amour di Michael Haneke. Subito dopo il palco del Dolby Theatre accoglie un omaggio ai musical degli ultimi dieci anni (presentato da John Travolta) che vede Catherine Zeta-Jones tornare ad indossare i panni di Velma Kelly di Chicago, e Jennifer Hudson - ora completamente diversa da quello che era qualche anno fa - riproporre uno dei brani di Dreamgirls, per essere accolta da un applauso scrosciante. Il momento clou di questo omaggio però, vede protagonista Hugh Jackman che si esibisce con uno dei brani di Les Miserables accanto ad Anne Hathaway e gli altri protagonisti principali del film di Tom Hooper, che via via, insieme al resto del cast, raggiungono l'attore australiano sul palco, trasformato per l'occasione in uno scorcio di Parigi, sul quale alla fine, sventolano le bandiere francesi.

Ore 3:48

A Shawn Christensen viene consegnato il premio per il miglior cortometraggio, che va al suo Curfew. Subito dopo Kerry Washington e Jamie Foxx annunciano annunciano il premio per il miglior corto documentario, che invece va ad Inocente, di Sean e Andrea Nix Fine.
A Liam Neeson viene poi affidato il compito di presentare altre tre pellicole tra quelle candidate in questa edizione: Lincoln, Zero Dark Thirty e Argo, ed è proprio al regista e interprete di quest'ultimo film, Ben Affleck, che viene affidato il compito di annunciare il premio per il miglior documentario, che va ai realizzatori di Searching for Sugar Man. Prima dello stacco pubblicitario l'incontenibile MacFarlane annuncia i prossimi attori che saliranno sul palco del teatro, tra cui il cast di Prometheus, chiamato a dare spiegazioni sul film.

Ore 3:31

Il compito di annunciare i premi per i migliori costumi e miglior trucco e acconciature è affidato a Jennifer Aniston e Channing Tatum. I costumi più belli di questa edizione degli Oscar sono quelli di Anna Karenina, mentre l'altro riconoscimento va a Les Misérables.
Subito dopo la splendida Halle Berry entra in scena per dare il via all'omaggio dedicato al franchise di James Bond: un collage di sequenze indimenticabili dei film di 007 seguita da una performance di Shirley Bassey, l'interprete di Goldfinger, salutata con un applauso scrosciante a fine esibizione.

Ore 3:14

Tocca ai film d'animazione, e il premio per il migliore di questa categoria va a Brave, con il regista in kilt che sale sul palco per ritirare la statuetta e ringraziare il pubblico. Prima ancora però, viene premiato anche il miglior corto d'animazione, che quest'anno è il romantico Paperman.
Subito dopo vengono presentati tre dei film nominati quest'anno - Vita di Pi, Les Misérables e Re della terra selvaggia - e poi tocca ai protagonisti di The Avengers annunciare il vincitore per la miglior fotografia, che quest'anno va a Claudio Miranda, cui si deve la splendida fotografia di Vita di Pi. Lunghissimi capelli color platino, Miranda non è riuscito a tenere a freno la commozione durante il suo breve discorso di ringraziamento, che è stato applaudito dal pubblico. Il premio per i migliori effetti speciali è un'ulteriore conferma della potenza visiva di Vita di Pi, visto che anche questo riconoscimento va al film di Ang Lee. E' a questo punto che i telespettatori si accorgono di una divertentissima novità nello svolgimento della cerimonia: se uno dei premiati si attarda troppo a parlare sul palco, viene "avvisato" con la musica de Lo Squalo, che si fa sempre più incalzante col passare del tempo.

Ore 2:54

Seth MacFarlane saluta gli spettatori dello show al centro di una bellissima scenografia, e dalle premesse si intuisce che con lui non ci si annoierà affatto: al centro del palco infatti, scende un megaschermo sul quale si materializza il capitano Kirk di Star Trek (William Shatner) che dal futuro, lo avvisa che la sua conduzione sarà un disastro, soprattutto a causa di una canzoncina in cui elenca le attrici candidate agli Oscar che hanno mostrato le loro grazie sul grande schermo (soffermandosi sulla più "generosa", Kate Winslet). Il tema della serata è il musical, e le performance infatti si susseguono a catena: il conduttore intona due canzoni di Frank Sinatra - The Way You Look Tonight (premiata con l'Oscar nel '36) affiancato da Charlize Theron e da Channing Tatum e poi High Hopes, del '59 - ma c'è anche spazio per brevi sketch comici in cui tra le altre cose interpreta The Flying Nun, con tanto di mega-copricapo e abito bianco. Per poi tornare sul palco e danzare sulle note di un brano del celebre cartoon La bella e la bestia, mentre alle sue spalle la scenografia si muove come un enorme caleidoscopio.

Arriva il momento di annunciare il premio per il miglior attore non protagonista, che viene assegnato a Christoph Waltz, l'irresistibile dottor Schultz di Django Unchained, che nell'accettare la statuetta si è fermato a ringraziare Tarantino, per il personaggio che gli ha cucito addosso, ma soprattutto perchè è un regista al quale deve molto, considerato anche il precedente personaggio interpretato da Waltz in Bastardi senza gloria, altrettanto riuscito e già di culto.

Ore 2:25

A pochi minuti dall'inizio della cerimonia, arrivano altri grandi nomi: George Clooney, Daniel Day-Lewis, Anne Hathaway - con un abito rosa chiaro che esalta la sua esile figura - Jamie Foxx - accompagnato dalla sua incantevole figlia - quindi l'attesissima Kristen Stewart, Renee Zellweger e Queen Latifah. Sul red carpet sono state installate delle teche coperte da un panno bianco che contengono celebri costumi e accessori (come le iconiche scarpette rosse di Dorothy de Il mago di Oz) e le star intervistate provano a indovinare.
Adesso la cerimonia può iniziare!

Ore 1:59

Sul red carpet arrivano anche Channing Tatum con sua moglie Jenna (in dolce attesa e fasciata in un abito di pizzo nero), una strepitosa Charlize Theron con un taglio di capelli cortissimo che nulla toglie al suo fascino, una scintillante Amanda Seyfried tutta in argento (un po' effetto stagnola). Riflessi preziosi anche Nicole Kidman (in oro e nero), per Catherine Zeta-Jones, che punta sull'oro e tulle e arriva insieme a Michael Douglas e per Naomi Watts, che invece indossa un particolare abito argento - che a nostro parere non le rende giustizia - ed è affiancata da Liev Schreiber. Ci sono anche Reese Witherspoon fasciata in un abito blu e nero, Bradley Cooper, Hugh Jackman, Chris Evans, Robert De Niro, quindi Daniel Radcliffe, Tim Burton ed Helena Bonham Carter (con una mise abbastanza sobria, rispetto a quelle alle quali ci ha abituati), Jennifer Aniston tutta in rosso accanto a Justin Theroux.
Una delle presenze più importanti di stasera - oltre a quelle dei candidati, ovviamente - è quella di Richard Gere, che torna a presenziare ad una cerimonia degli Oscar dopo che vent'anni fa era stato bandito dall'Academy per un'incauta dichiarazione sul Tibet.

Ore 0:58

Le prime star iniziano a sfilare sul tappeto rosso e a rilasciare dichiarazioni: tra queste un'elegantissima Amy Adams in abito lungo grigio, una splendida Kerry Washington, Kristin Chenoweth, la piccola e adorabile Quvenzhané Wallis, candidata per la sua interpretazione in Re della terra selvaggia, che è apparsa a suo agio davanti alle telecamere, con un elegantissimo abito blu reso meno serioso da una borsa a forma di cane (delle quali lei è una collezionista). Un nome che suona impronunciabile ai più, quello della giovanissima attrice, che è l'unione delle iniziali dei componenti della sua famiglia. Zoe Saldana e Jennifer Lawrence invece hanno puntato sul bianco, mentre Sally Field azzarda un abito semitrasparente rosso.
A questo link potete guardare le immagini di questa serata.

Ore 0.10

Per quanto riguarda invece i pronostici sulle premiazioni, ecco quelli ipotizzati da coloro che hanno partecipato ai sondaggi che abbiamo lanciato sulla nostra pagina-evento su Facebook, nei giorni scorsi. Ovviamente potete continuare a continuare a partecipare ai sondaggi, perchè non sono certo conclusi e siamo curiosi di verificare quanto i vostri pronostici corrisponderanno agli esiti della cerimonia.

Miglior film: Argo
Miglior sceneggiatura non originale: Argo
Miglior sceneggiatura originale: Django Unchained
Miglior regista: Ang Lee per Vita di Pi
Miglior film d'animazione: Frankenweenie
Miglior attore protagonista: Daniel Day Lewis per Lincoln
Miglior attrice protagonista: Jennifer Lawrence per Silver Linings Playbook
Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz per Django Unchained
Miglior attrice non protagonista: Anne Hathaway per Les Misérables

Ore 23:30
Manca ancora un po' all'inizio della cerimonia, e nell'attesa facciamo un "riepilogo" delle preferenze della nostra redazione, relative alle candidature di questi Oscar 2013. A breve seguiranno anche le preferenze degli utenti della nostra community e quelle degli utenti della nostra pagina ufficiale su Facebook.

MIGLIOR FILM

  1. Django Unchained
  2. Zero Dark Thirty
  3. Re della terra selvaggia
  4. Amour
  5. Argo
  6. Lincoln
  7. Vita di Pi
  8. Les Misérables
  9. Il lato positivo - Silver Linings Playbook

MIGLIOR REGIA

Steven Spielberg per Lincoln

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Joaquin Phoenix per The Master

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Emmanuelle Riva per Amour

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Philip Seymour Hoffman per The Master

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Anne Hathaway per Les Misérables

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

Quentin Tarantino per Django Unchained

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

David O. Russell per Il lato positivo - Silver Linings Playbook

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Claudio Miranda per Vita di Pi

MIGLIOR MONTAGGIO

Dylan Tichenor e William Goldenberg per Zero Dark Thirty

MIGLIOR SCENOGRAFIA

Dan Hennah, Simon Bright e Ra Vincent per Lo Hobbit: un viaggio inaspettato

MIGLIORI COSTUMI

Paco Delgado per Les Misérables

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

John Williams per Lincoln

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
Adele e Paul Epworth per Skyfall
('Skyfall')

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURE

Les Misérables

MIGLIOR SONORO

Vita di Pi

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

Zero Dark Thirty

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

Vita di Pi

MIGLIOR FILM D'ANIMAZIONE

Ralph Spaccatutto

Queste che seguono invece, sono le preferenze della community/forum di Movieplayer.it

Miglior film: Zero Dark Thirty
Miglior regia: Ang Lee per Vita di Pi
Miglior attore protagonista: Daniel Day-Lewis per Lincoln
Miglior attrice protagonista: Jessica Chastain per Zero Dark Thirty
Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz per Django Unchained
Miglior attrice non protagonista: Anne Hathaway per Les Misérables
Miglior sceneggiatura originale: Moonrise Kingdom
Miglior sceneggiatura non originale: Lincoln
Miglior fotografia: Claudio Miranda per Vita di Pi
Miglior montaggio: Zero Dark Thirty
Miglior scenografia: Les Misérables
Migliori costumi: Anna Karenina
Miglior colonna sonora originale: Mychael Danna per Vita di Pi
Miglior canzone originale: "Skyfall" (Skyfall)
Miglior trucco e acconciature: Les Misérables
Miglior sonoro: Skyfall
Miglior montaggio sonoro: Zero Dark Thirty
Migliori effetti speciali: Vita di Pi
Miglior film d'animazione: Wreck-it Ralph

Oscar 2013: la nostra diretta della cerimonia di...
Privacy Policy