Orange Is the New Black

2013 - ....

Orange Is the New Black 5: ecco perché la condivisione illegale degli episodi non preoccupa Netflix

Il furto non dovrebbe creare troppi danni alla compagnia che sta sfruttando la pirateria per conoscere i gusti del pubblico e convincerlo ad abbonarsi alla piattaforma.

Orange Is The New Black: una foto di Vicky Jeudy, Adrienne C. Moore, Danielle Brooks, e Amanda Stephen

Dopo che un gruppo di hacker ha ricattato Netflix rubando e diffondendo in rete i nuovi episodi della quinta stagione di Orange Is the New Black, si potrebbe immaginare che la piattaforma streaming ne abbia ricevuto un danno incalcolabile. Ma a quanto pare non è così.

Secondo gli analisti Netflix supererà brillantemente l'hackeraggio e a corroborare questa tesi, le azioni della compagnia sono cresciute quasi del 2% dopo la notizia del furto.

Prima di tutto gli utenti di Netflix non cancelleranno certo la sottoscrizione per vedere Orange Is the New Black gratis. Chi è già abbonato è soddisfatto del servizio e non si lascerà certo tentare da alcuni episodi pirata. Le preoccupazioni potrebbero semmai riguardare quei potenziali clienti che starebbero valutando se abbonarsi o meno.

Di fatto, però, il 54% degli americani - secondo Leichtman Research - ha già sottoscritto un abbonamento a Netflix. Il furto "può causare un immediato rallentamento nelle nuove sottoscrizioni di utenti e investitori visto che la serie ora è disponibile gratis al di fuori della piattaforma Netflix, ma vista la presa già avuta dalla piattaforma streaming negli USA l'impatto negativo dovrebbe essere assai ridotto."

Leggi anche: Orange is the New Black: Le attrici raccontano come la serie Netflix ha cambiato il mondo LGBT

Occorre inoltre specificare che non è stata Netflix a essere hackerata, bensì i Larson Studios, compagnia di post-produzione che lavora per Netflix, Fox ed ABC. Questa informazione rafforza l'immagine della sicurezza di Netflix di fronte agli utenti americani. Ma cosa potrebbe accadere a livello internazionale?

Orange Is the New Black è una delle serie più popolari e amate dal pubblico, ma Netflix starebbe ideando show originali pensati apposta per i mercati esteri come Spagna, Giappone e India. La compagnia si prepara a esplorare generi amatissimi come gli anime e Bollywood. Il tutto per incoraggiare il pubblico internazionale a fidelizzare il suo rapporto con Netflix sottoscrivendo un abbonamento.

La compagnia, dunque, non solo non teme la pirateria, ma in alcuni paesi come l'Olanda la sfrutta per conoscere i gusti del pubblico monitorando quali siano gli show più scaricati illegalmente per comprarne i diritti e convincere il pubblico ad abbonarsi.

"Pensiamo che il modo migliore per eliminare la pirateria sia rendere i contenuti disponibili per il pubblico nel modo più semplice, a un costo basso e in un modo che tutti possano comprendere" ha dichiarato un portavoce di Netflix.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Orange Is the New Black 5: ecco perché la...
Netflix sta sperimentando contenuti in cui il pubblico può scegliere il finale
Orange is the New Black: Piper, Red, Crazy Eyes e gli altri personaggi
Privacy Policy