A qualcuno piace caldo

1959, Commedia

Omaggio a Tony Curtis su MGM

Venerdì 1 ottobre il canale 320 di Sky rende omaggio all'attore scomparso stanotte con una retrospettiva essenziale dei suoi film. La prima serata di Sky Cinema Classics invece è riservata a 'A qualcuno piace caldo'.

Nato e cresciuto nelle strade e fra le bande del Bronx, figlio di un sarto ungherese emigrato in America, Bernard Schwartz, in arte Tony Curtis è stato e resterà un autentico astro del firmamento hollywoodiano: vero maestro della commedia ma al contempo intenso e convincente nei ruoli drammatici. Un ex-marine con la passione per la recitazione, una vita sentimentale movimentata da ben sei matrimoni, un attore che ha saputo costruirsi una carriera indelebile. Non solo è stato amato dal cinema, ma anche la TV ne ha consacrato la popolarità con una serie diventata un classico del genere in tutto il mondo: Attenti a quei due a fianco di Roger Moore, per la quale nel 2006, a 35 anni da quel successo, la rivista britannica Empire gli ha consegnato il premio alla carriera.
Per ricordarlo al meglio, MGM venerdì 1 ottobre a partire dalle 12.20, dedica una maratona con alcune tra le sue più celebri interpretazioni. L'omaggio a Curtis continua alle 21.00 anche su Sky Cinema Classics che propone una delle commedie più famose della storia del cinema: A qualcuno piace caldo di Billy Wilder.

Marilyn Monroe e Tony Curtis sul set di A qualcuno piace caldo di Billy Wilder
Apre l'omaggio di MGM il film premiato con ben due Oscar, La parete di fango, in cui Tony Curtis e Sidney Poitier interpretano una coppia di galeotti, ammanettati insieme da una catena, che riescono ad evadere dalla prigione. La scena si sposta nella steppa dell'attuale Ucraina, teatro di guerra tra cosacchi e polacchi, con Taras il magnifico, in cui, questa volta, ad affiancare Curtis è il premio Oscar Yul Brynner. Chiude l'omaggio, una New York notturna che fa da sfondo a Piombo rovente, del regista scozzese Alexander Mackendrick, in cui Curtis interpreta Sidney Falco, un infido portaborse nel mondo corrotto del giornalismo americano e Burt Lancaster un noto e megalomane giornalista.

Omaggio a Tony Curtis su MGM

Fonte: comunicato stampa

Privacy Policy