Nuove serie USA tra ballerine, poliziotti e intrusi

Mentre la CW punta sul mondo del pop con 'Confessions of a Backup Dancer', gli altri network si dedicano ad altri progetti ideati dagli autori di Reno 911, Una mamma per amica e Burn Notice. Intanto Canal Plus e la EOS si preparano a far concorrenza a Showtime con la loro serie sui Borgia.

La nuova stagione televisiva 2009-10 è ormai definitivamente decollata tra conferme di full-season e cancellazioni, ma negli studios dei principali network americani si continua a lavorare senza sosta per sviluppare nuove idee da portare sul piccolo schermo per le prossime stagioni. La CW ad esempio, dopo aver archiviato bruscamente The Beautiful Life: TBL, incentrato sul mondo della moda, ha deciso di puntare sul mondo della musica pop. Ilene Chaiken, autrice di The L Word, è stata incaricata di sviluppare il pilot del nuovo progetto ispirato al libro Confessions of a Backup Dancer, pubblicato dalla Alloy Entertainment. La serie racconterà il dietro-le-quinte del maestoso tour di un artista della musica pop visto dalla prospettiva del corpo di ballo del cantante.
La CW inoltre ha affidato altri nuovi lavori a Jill Gordon, Mark Schwahn, ideatore di One Tree Hill e a Rob Thomas, autore di Veronica Mars: il progetto di Schwahn - che l'autore sta sviluppando insieme al cantante country Brad Paisley - è incentrato su una giovane cantante destinata ad avere successo, e un giovane compositore il cui destino professionale invece sembra piuttosto incerto. Al tempo stesso, Schwahn sta sviluppando anche un altro progetto per la CW, che sarà ambientato in una scuola per giovani agenti segreti.
Thomas invece sta lavorando a una sorta di "soap sci-fi" che si intitola Plymouth Rock e racconta dell'equipaggio di una navicella spaziale che parte alla volta di un altro pianeta per colonizzarlo e tentare di salvare la razza umana, mentre Jill Gordon si sta dedicando a The March Sisters, un nuovo progetto che è stato descritto curiosamente come un ibrido tra Sex and the City e Piccole donne. Ambientata a Manhattan, la nuova serie vede protagoniste un gruppo di sorelle di origini modeste che cercano di inserirsi nello scintillante mondo di Park Avenue.
Anche la HBO punta su tre sorelle per un suo nuovo progetto meno glam, e per certi aspetti più "letterario". La serie, che al momento non ha ancora un titolo, è stata ideata da Amy Sherman, autrice di Una mamma per amica, ed è incentrata sul complicato rapporto tra tre sorelle scrittrici che vivono nella stessa palazzina, e la loro madre, una donna dalla personalità ingombrante, autrice di fama, che preferisce riservare le sue attenzioni affettuose all'unico figlio maschio.

Una foto di Danny Comden
Sul fronte della commedia invece, la NBC e la FOX si stanno dedicando a due nuove serie, una creata da Robert Ben Garant e Thomas Lennon e l'altra da Danny Comden. Gli autori di Reno 911! stanno sviluppando un progetto senza titolo che li vedrà anche tra i protagonisti, mentre Comden ha in cantiere The Intruders, che è incentrato su un padre di famiglia distinto e benestante, che si innamora perdutamente di una donna che è praticamente l'opposto di lui, e convince lei e la sua chiassosa famigliola a trasferirsi nel suo ranch. "Quando ho saputo che il network stava cercando una serie per famiglie da opzionare, ho deciso che avevo il soggetto a portata di mano" - ha spiegato l'autore, riferendosi al fatto che i personaggi di The Intruders sono ispirati ai membri della famiglia di sua moglie - "Sarà un'analisi dei conflitti e delle differenze di due mondi completamente opposti che si ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto." Comden sarà produttore esecutivo del serial insieme a McG e Peter Johnson, e al momento non prevede di far parte del cast fisso.

Allo stesso tempo, la Fox è al lavoro su Jack and Dan, una buddy comedy poliziesca ideata da Matt Nix che sarà interpretata da Bradley Whitford. La "strana coppia" che dà il titolo alla serie sono due poliziotti, uno ambizioso e zelante, l'altro ovviamente ubriacone e libertino che si ritrovano a lavorare insieme. Non è la prima volta che Whitford interpreta un rappresentante della legge, visto che proprio la scorsa stagione è apparso nell'episodio pilota di Off Duty per la NBC. L'attore americano inoltre, sarà presto sul grande schermo con un ruolo nel misterioso The Cabin in the Woods, una nuova trovata di Joss Whedon che si preannuncia particolarmente folle.
Restando nell'ambito del genere poliziesco, è stata confermata la lavorazione di tre nuove serie per la FX, la FOX e la ABC. La FX si è assicurata i diritti di Broken, un tv drama scritto da Sheldon Turner e ambientato nella New Orleans post-Katrina, che vede protagonista un giornalista investigativo della gazzetta locale talmente nauseato dal crollo sociale e politico della città, che decide di passare all'azione e diventare un vigilante. la 20th Century Fox TV invece ha deciso di affidare a Ben Watkins lo script di una nuova serie incentrata su una giovane detective che essendo stata adottata da bambina, e non avendo una precisa identità etnica, si ritrova spesso in conflitto con la sua identità. "E' un personaggio che non ha mai sentito di appartenere a qualcosa o qualcuno" - ha spiegato Watkins - "allo stesso tempo, sin da piccola ha imparato a inserirsi in qualsiasi contesto, e questo le permette di svolgere meglio il suo lavoro"
Con The Gates invece, la ABC racconterà la storia di un poliziotto che viene promosso a capo della polizia e viene trasferito in una elegante e tranquilla comunità in periferia. Il protagonista scoprirà presto che dietro la facciata tranquilla della località in cui lavora, si nascondono numerosi segreti. Si tratta di un progetto che si svilupperà in tredici episodi le cui riprese inizieranno il prossimo anno.

Segnaliamo infine il decollo di uno dei due progetti seriali incentrati sulla famiglia dei Borgia. Come abbiamo già annunciato qualche settimana fa, la Showtime sta elaborando un nuovo feuilleton storico in vista della conclusione de I Tudors, e ha già puntato sugli appassionanti intrighi alla corte dei Borgia, affidando il progetto al regista Neil Jordan. Allo stesso tempo, la compagnia di produzione tedesca EOS, insieme a Canal Plus, ha deciso di realizzare un'altra serie sulla controversa e potente famiglia aristocratica mettendosi quindi in competizione con l'americana Showtime. La miniserie di dodici ore sarà girata in lingua inglese, e andrà in onda agli inizi del 2011.

Nuove serie USA tra ballerine, poliziotti e...
Privacy Policy