Ninna nanna di Chuck Palahniuk al cinema

"Lullaby", uno dei più sconvolgenti romanzi dell'autore di Fight Club sarebbe prossimo all'adattamento.

Adattare i durissimi romanzi di Chuck Palahniuk per il grande schermo è sempre stata impresa ardua. In alcuni casi, come per il celebre Fight club di David Fincher o per Soffocare, diretto da Clark Gregg, l'impresa è riuscita brillantemente. Adesso, per Ninna ninna (in originale Lullaby) ci prova lo stesso scrittore con l'aiuto di Andy Mingo e Josh Leake.

Ninna nanna, pubblicato nel 2002, scaturisce dai sentimenti di Palahniuk per la morte della madre. Protagonista della storia è Carl Streator, solitario giornalista vedovo. Mentre lavora a un reportage sulla sindrome della morte improvvisa dei neonati fa una scoperta terribile: in tutti i luoghi in cui sono morti dei bambini piccoli è stato ritrovato il libro "Poesie e filastrocche da tutto il mondo", immancabilmente aperto su una nenia africana usata per dare la dolce morte. Il canto si rivela un'arma micidiale: basta leggerlo a voce alta o anche solo recitarlo a mente dirigendolo verso qualcuno e quel qualcuno finisce per morire. Carl diventato, più o meno involontariamente, un serial killer, si associa con un'agente immobiliare per distruggere tutte le copie esistenti del libro.

In passato Chuck Palahniuk ha già collaborato alla stesura di un corto basato su una delle sue storie contenute in Make Something Up: Stories You Can't Unread. Lo scrittore potrebbe ora tornare a occuparsi di sceneggiatura cofirmando Lullaby con il regista Andy Mingo.

Ninna nanna di Chuck Palahniuk al cinema
Privacy Policy