Nicole Kidman, un ruolo da spia per Liman

La diva australiana vestirà i panni dell'agente della CIA Valerie Plame in un film di Doug Liman.

Maria Vittoria Galeazzi

Il regista di Jumper - senza confini, Doug Liman, ha annunciato che la protagonista del suo prossimo film, basato sulla vita dell'agente della CIA Valerie Plame, sarà l'attrice premio Oscar Nicole Kidman. Il film s'ispira al libro di memorie della stessa Plame: Fair Game: My Life as a Spy, My Betrayal by the White House.

Valerie Plame era la moglie dell'Ambasciatore Joseph Wilson, il cui status di agente della CIA fu rivelato dalla Casa Bianca probabilmente per screditare suo marito. La causa del "tradimento" si presume sia stata la pubblicazione, nel 2003 sul New York Times, di un articolo in cui lo stesso Wilson accusava pubblicamente l'amministrazione di George W. Bush di aver manipolato l'intelligence riguardo alle armi di distruzione di massa per giustificare l'invasione dell'Iraq.

Non sarà facile portara la vicenda della Plame sul grande schermo, ma Liman accetta la sfida: le sue idee su come girerà il film non sono ancora chiare, ma ha intenzione di _"fare qualcosa che nessuno ha fatto prima". _ Il film, della Warner Bros Pictures, sarà co-prodotto da Akiva Goldsman della Weed Road e da Jerry e Janet Zucker della Zucker Production.

Nicole Kidman, un ruolo da spia per Liman
Privacy Policy