Nicolas Cage restituisce un teschio di dinosauro rubato

L'attore americano è stato costretto a restituire alla Mongolia il teschio di Tirannosauro acquistato all'asta e risultato rubato.

Patrizio Marino

Chissà cosa ha pensato Leonardo DiCaprio quando ha saputo che il teschio di Tirannosauro che l'amico/collega Nicolas Cage gli aveva soffiato per 270mila dollari ad un'asta è risultato rubato.

Siamo nel marzo del 2007 ad un'asta organizzata dalla galleria d'arte di Beverly Hills, la I.M. Chait, viene battuto il teschio di un Tirannosauro bataar: a contenderselo tra gli altri, ci sono DiCaprio e Cage, ed è proprio quest'ultimo, grazie ad un'offerta di 270mila dollari riesce ad aggiudicarsi il prezioso reperto che gli viene consegnato con tanto di certificato di autenticità.

Leggi anche: Da Jurassic Park a Jurassic World, tutti i dinosauri dei parchi di Spielberg.

Tutto fila liscio fino al luglio del 2014 quando il Dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti informa l'attore che il teschio è stato rubato e fatto uscire illegalmente dalla Mongolia, paese che ne rivendica la proprietà.

Leggi anche: La "folta" carriera di Nicolas Cage: i ruoli, le trasformazioni e le acconciature

Cage, ha dovuto restituire il reperto archeologico alle autorità americane che a loro volta la restituiranno al governo mongolo. L'attore non è indagato, vista la sua buona fede, la I.M Chait risulta invece essere recidiva, infatti, dalle indagini effettuate è emerso che la stessa galleria aveva venduto lo scheletro di un dinosauro rubato attraverso il paleontologo Eric Prokopi accusato di contrabbandare fossili preistorici.

Nicolas Cage sul red carpet del Giffoni Film Festival 2012
Nicolas Cage restituisce un teschio di dinosauro...
Dopo l'Oscar, che flop: da Nicolas Cage a Benigni, 10 carriere in discesa
Nicolas Cage batte Leonardo DiCaprio all'asta "giurassica"
Privacy Policy