Niccolò Ammaniti su Style

Sul numero di luglio-agosto del magazine, un'intervista allo scrittore: 'Quando mi chiedono di Berlusconi, ci sono volte in cui è tale il divertimento quasi sadico di chi mi rivolge le domande, che io mi sento in dovere di difendere l'Italia e il suo premier'. Intervista anche a Mariastella Gelmini.

È dedicata a Niccolò Ammaniti la copertina di Style, in uscita domani allegato al Corriere della Sera. Nella lunga intervista rilasciata al mensile diretto da Carlo Montanaro, lo scrittore - i cui romanzi sono tradotti in 44 Paesi - parla del successo che lo ha trasformato in una sorta di ambasciatore riluttante dell'Italia. Del nostro Paese dice: 'È sempre difficile, all'estero, parlare dell'Italia. Quando mi chiedono di Berlusconi, del bunga bunga, ci sono volte in cui è tale il divertimento quasi sadico di chi mi rivolge le domande, che io mi sento in dovere di difendere l'Italia e il suo premier. È come avere un fratello che non ti piace, ma in qualche modo è parte della famiglia.'

Nella rubrica L'indiscreto, il Ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini confida quali sono le colleghe con cui ha stretto i migliori rapporti: 'Sicuramente Stefania Prestigiacomo, ma anche Mara Carfagna. Giorgia Meloni la conosco meno, ma c'è affinità. Buoni rapporti ho anche con Michela Brambilla. E comunque non ci sono rivalità femminili, siamo piuttosto una squadra'. Prosegue parlando degli esponenti dell'opposizione: 'Con noi al governo vorrei Beppe Fioroni e Matteo Renzi'.

Infine, per i Ritratti di Style, l'intervista esclusiva di Frédéric Mitterrand a Emanuele Filiberto di Savoia. Il discendente della monarchia italiana si racconta tra vita professionale e sentimenti, sogni e progetti per il futuro.

Niccolò Ammaniti su Style
Privacy Policy