Netflix e l'infedeltà da streaming: quando la coppia scoppia

Un sondaggio ordinato dalla piattaforma di streaming ha rivelato che gli italiani che vedono le serie in streaming in coppia sono a rischio di "tradimento".

Oggi è San Valentino, la festa degli innamorati, ma Netflix svela che anche le coppie più solide sono a rischio: uno studio statistico ordinato dalla internet tv spiega infatti che il 46% di chi vede in compagnia le proprie serie preferite ha ammesso di tradire il proprio partner di visione.
Nel 2013, negli Stati Uniti, si è scoperto per la prima volta il fenomeno del fare "cheating" e da allora si è diffuso rapidamente in tutto il mondo, anche in Italia dove i cheater sono prevalentemente donne (il 51%). Le coppie di visione più fedeli sono quelle olandesi (il 73% non ha tradito), seguite dalle tedesche (65%) e dalle polacche (60%).

Breaking Bad - Aaron Paul e Bryan Cranston

Le statistiche rivelano inoltre che i titoli che spingono maggiormente a fare binge-watching senza attendere di poter vedere gli episodi in compagnia sono Breaking Bad, Narcos , Orange Is the New Black, Stranger Things e Daredevil. I dati dimostrano inoltre che non c'è una sostanziale differenza tra le commedie e i drammi (44% e 42%).

I "traditori" decidono di non attendere il proprio partner per proseguire la visione per motivi ben precisi: oltre il 60% ha rivelato che gli show sono così belli che è impossibile attendere per sapere come finiscono le storie. L'80% (e il 76% in Italia) non pianifica in anticipo il tradimento ma, una volta che si inizia a tradire è sempre più difficile restare fedeli e ben l'81% ha confessato che si tratta di un evento che si è ripetuto più volte.

Per saperne di più: Netflix Italia: Le ultime novità aggiunte tra serie e film

Per evitare di essere vittima del tradimento il consiglio è non lasciare troppo in solitudine il proprio compagno di visione: il 54% dei casi avviene infatti quando i partner sono da soli a casa e persino sotto lo stesso tetto, dopo che il partner si è addormentato (oltre il 28%) senza considerare un tradimento continuare la visione da soli, o è al lavoro (il 25%). Oltre il 35% degli intervistati ha inoltre affermato di non aver confessato al proprio partner di aver barato e non si sente nemmeno in colpa, arrivando inoltre, quasi nel 57% dei casi, ad ammettere che il tradimento sarebbe più frequente se si avesse la certezza di non essere scoperti.

Per chi spera di stare lontano dai traditori "seriali" potrebbe inoltre risultare particolarmente utile tenere a mente i cinque profili che contraddistinguono i cheater:

  • il nottambulo (28%): guarda un altro episodio quando il partner si addormenta

  • a distanza (29%): guarda gli show quando viaggia da solo o il proprio partner è fuori città

  • l'impenitente (35%): non si sente in colpa

  • il seriale (81%): ha tradito più di una volta

  • il fedele (57%): chi onora il proprio impegno nello streaming di coppia.

L'ultima categoria è quella che dà maggiore speranza e vi fanno parte le persone che mantengono fermamente la propria decisione. Le motivazioni per cui questo avviene sono ben precise: chi ne fa parte pensa che si possa passare del tempo insieme (69%), e ci si possa rilassare con il proprio partner (67%). Chi appartiene a questo gruppo, inoltre, è convinto che vedere serie in streaming sia meglio dei regali (43%) o dei bigliettini d'amore (19%).

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Netflix e l'infedeltà da streaming: quando la...
Netflix diventerà senza limitazioni in tutta Europa dal 2018
Da Orange Is The New Black 5 a Love: Netflix annuncia le date di release di alcune serie
Privacy Policy