Nessuna Chance per Demi Lovato

La star della Disney ha dato un taglio ai suoi impegni sociali e professionali per un necessario check-in in una clinica di rehab visti gli ultimi sviluppi della sua vita personale.

Essere una principessa della Disney non è tutto rose e fiori e lo può dimostrare una delle star del network, Demi Lovato, protagonista di Sonny tra le Stelle (Sonny With a Chance), che a furia di volteggiare tra gli astri si è ritrovata in tour con i fratelli Jonas (altri divi disneyani) dove è scattata la cosiddetta goccia che ha fatto travasare i problemi che l'assillavano. Il punto di rottura sembra essere stata una lite con una delle ballerine del tour, con la quale Demi è venuta alle mani per via di una discussione, pare, sul suo peso, argomento per il quale la Lovato è estremamente suscettibile.

Dopo aver mollato i tre Jonas, il Camp Rock 2 Tour e la crew, Demi ha chiuso il suo account su Twitter e ha detto addio al mondo esterno per un po', dichiarando di avere problemi fisici ed emotivi da affrontare, ma voci ufficiose parlano anche di una dipendenza da droghe non meglio specificate, disordini alimentari e addirittura S.I. (Self Injury, autolesionismo ndr) Un annuncio ufficiale della Disney si schierava a difesa della loro Sonny assicurandole che "la salute viene prima di tutto", ma intanto è giunta notizia che la produzione sta andando avanti con la produzione della serie, i cui nuovi episodi cominceranno a essere ripresi in Gennaio, programma che non prevede cambiamenti o ritardi per adeguarsi alle esigenze della Lovato.

Demi Lovato e Joe Jonas in una foto promozionale del film Camp Rock
Un rappresentante del canale ha dichiarato che questi mesi daranno sicuramente a Demi l'opportunità di riprendersi e occuparsi della sua salute senza distrazioni "e estendiamo a Demi e alla sua famiglia tutto il nostro supporto durante questo periodo di crisi personale", ciononostante il sottotesto a noi sembra molto esplicito - riposati, stai bene, guarisci, ma lo show deve andare avanti, con o senza di te -, una delle leggi non scritte dello show business alle quali i produttori stranamente si appellano quasi sempre. Insomma il supporto c'è, ma a distanza perchè le scadenze vanno rispettate e questo tipo di pressione sicuramente non ha giovato alla giovane attrice, il cui padre ha dichiarato alla stampa "è proprio questo quello che temevo quando ha firmato con la Disney, che la pressione potesse schiacciarla". Certo per un genitore non deve essere facile vedere una figlia ricoverarsi in una clinica per disintossicarsi dallo stress e quant'altro, anche se suddetto genitore non vedeva la figlia da due anni. Ma il nostro avvocato del diavolo non può fare a meno di notare che la preoccupazione non deve essere stata poi così pressante se si è manifestata soltanto adesso e con un pizzico di cattiveria aggiungiamo che forse avere per figlia una star della Disney non era proprio così terribile.

La Lovato si aggiunge quindi al lungo elenco di star della Disney che si sono ritrovate ad affrontare momenti difficili o cambiamenti drastici: basti pensare a Lindsay Lohan, Britney Spears e le gemelle Olsen o, in maniera più marginale, Miley Cyrus che da bionda Hannah Montana in jeans e felpa ha intrapreso un viaggio nel look trasgressivo, distruggendo, con somma soddisfazione da parte sua, l'immagine acqua e sapone che ha dovuto adottare per esigenze di copione durante lo show. Insomma ritrovarsi a vivere un'adolescenza da Principesse del piccolo schermo comporta rischi più seri che addentare una mela avvelenata. Forse vale la pena ricordare che anche la rosa più bella non è priva di spine.

Nessuna Chance per Demi Lovato
Privacy Policy