Mine vaganti

2010, Commedia

Nastri d'Argento 2010, premiati Mine Vaganti e La prima cosa bella

Edizione all'insegna dell'ex-aequo che vede tra i vincitori i film di Ferzan Ozpetek e Paolo Virzì. Il Nastro dell'Anno è stato assegnato a Baaria di Tornatore.

Tanti ex-aequo e riconoscimenti multipli per l'edizione 2010 dei Nastri d'Argento che ha sancito il trionfo di Mine Vaganti e La prima cosa bella. Il dramedy in salsa pugliese di Ferzan Ozpetek si è aggiudicato il premio per la miglior commedia, per i migliori interpreti non protagonisti, miglior fotografia e miglior canzone originale, mentre il film di Paolo Virzì è stato premiato con il Nastro per il miglior regista, un ex-aequo per le due protagoniste (Ramazzotti e Sandrelli), un premio per la miglior attrice non protagonista, la miglior sceneggiatura e i costumi.

Nell'assegnare i premi tuttavia, i giurati hanno cercato di non scontentare nessuno, accontentando forse troppi, con tantissimi ex-aequo. Con i pochi riconoscimenti unici inoltre, è stato premiato il lavoro svolto per più film: ad esempio, il premio per il miglior montaggio è andato a Massimo Fiocchi sia per Lo spazio bianco che per Happy Family, e lo stesso vale per i costumi, ma anche per categorie più importanti, come quelle interpretative.
La cerimonia di assegnazione dei premi si è svolta a Taormina ed è stata presentata da Alessandra Martines. Di seguito, tutti i riconoscimenti assegnati per ogni categoria.

Nastri 2010: tutti i vincitori


Nastri d'Argento 2010, premiati Mine Vaganti e La...
Privacy Policy