Miss Italia: è polemica per la cancellazione in TV

La Presidente della Camera ha accolto positivamente la decisione da parte della RAI di non trasmettere le finali del popolare concorso di bellezza. Ma non tutti sono d'accordo con lei, a cominciare da Patrizia Mirigliani.

Tempi duri anche per le Miss: dopo la decisione (a quanto pare definitiva) da parte della Rai di non trasmettere le finali del concorso di Miss Italia, a settembre, è scoppiata una polemica che vede coinvolta la TV di Stato, ma anche il Presidente della Camera Laura Boldrini e la titolare del celebre concorso di bellezza, Patrizia Mirigliani.
La Boldrini ha attaccato il concorso perchè svilirebbe il ruolo della donna, già pesantemente compromesso, nel nostro Paese: "E' più grave che una ragazza debba svestirsi per andare in TV o che si debba completamente coprire?" - ha chiesto la Presidente della Camera azzardando un paragone provocatorio tra le Miss in costume da bagno e il burka. "Le ragazze italiane devono poter andare in televisione e sfilare senza un numero, hanno altri talenti. Attualmente in TV, solo il 2% delle donne esprime pareri, parla, mentre il resto è muto, a volte svestito."

Più conciliante la Mirigliani, che ha risposto alla Boldrini attraverso un comunicato diffuso sulla pagina ufficiale del concorso su Facebook: "Apprezzo l'interesse della presidente della Camera per Miss Italia. In tutto il mondo si valorizza la bellezza nazionale, compito che noi perseguiamo con etica e correttezza da ben 74 anni. Avrei piacere di incontrare personalmente la Presidente per renderla partecipe di quanto Miss Italia abbia fatto per le donne" - La Mirigliani ha aggiunto inoltre che le protagoniste del concorso "Sono cinquemila ragazze che si sono iscritte liberamente e che partecipano per conquistare una visibilità che nessun altro evento mette loro a disposizione in maniera così seria e pulita."
Il concorso quindi prosegue, ma le finali non saranno trasmesse dalla Rai, e anche se la Mirigliani ha fatto sapere che la Miren (la società che organizza il concorso) è disposta ad offrire le finali della competizione alla Rai a titolo del tutto gratuito, si parla di un possibile interesse da parte di SkyUno a mandare in onda la trasmissione.

Non tutti hanno accolto positivamente la scelta di cancellare lo show dal palinsesto Rai: a cominciare da chi ha partecipato al concorso, come Roberta Capua - che tuttavia ritiene necessaria una revisione del format - mentre secondo Fiorello è un po' eccessivo prendersela con Miss Italia "Non ha mai fatto male a nessuno, anzi ha portato fortuna a tante ragazze, belle e parlanti, che grazie al concorso hanno trovato lavoro." Più diretto il parere di Selvaggia Lucarelli, la quale ha affermato seccamente che "Miss Italia andava tagliato perchè è un programma brutto e vecchio, non perchè offende le donne" e ha sottolineato che la TV è cambiata, visto che "Le veline ormai sono più vestite e sobrie della Ravetto o della Santanchè" e che personaggi come Barbara D'Urso, Lilli Gruber, Daria Bignardi, Maria De Filippi "non sono esattamente pedine in un mondo popolato da maschi."

Miss Italia: è polemica per la cancellazione in TV
Privacy Policy