Mel Gibson: "La passione di Cristo? Il film definitivo sui supereroi"

L'attore, ritornato sulle scene dopo gli scandali legati alle accuse di maltrattamento alla moglie e comportamento razzista, parla del suo progetto di realizzare il sequel del controverso film del 2004.

Patrizio Marino

Mel Gibson, nel corso di un'intervista al pastore americano Greg Laurie ha confermato che sta preparando il sequel del film La passione di Cristo. "Non sarà chiamata La passione di Cristo 2" - ha specificato l'attore - "il titolo sarà La Resurrezione, ovviamente, non vogliamo semplicemente raccontare i fatti riportando quanto scritto nelle Scritture, ma vogliamo capire e spiegare i significati più profondi di questa storia, questo è quello che ho chiesto a Randall Wallace, e sono sicuro che farà un buon lavoro, Randall è un ottimo sceneggiatore e un ottimo regista".

Gibson ha aggiunto inoltre che "Con La passione di Cristo ho fatto il film definitivo sui supereroi, Cristo e Desmond T. Doss_ (il protagonista del film Hacksaw Ridge diretto da Mel Gibson ed interpretato da Andrew Garfield), sono persone che non hanno bisogno di costumi in spandex o effetti speciali in 3D" ha concluso l'attore tra gli applausi dei seguaci del pastore.

Leggi anche: L'invasione dei supereroi: Guida ai cinecomics di prossima uscita

Hacksaw Ridge, a cui abbiamo accennato in precedenza, segna il ritorno di Gibson alla regia dopo circa dieci anni, il film è incentrato sulla figura di Desmond T. Doss, che fu il primo obiettore di coscienza a ricevere la Medaglia d'Onore dal Congresso degli Stati Uniti. Venne catapultato nella Seconda Guerra Mondiale all'età di 23 anni e, cresciuto nella fede degli Avventisti del Settimo Giorno, rifiutò di portare con sé o maneggiare armi e si dedicò all'attività medica salvando 75 soldati durante la battaglia di Okinawa.

Mel Gibson: "La passione di Cristo? Il film...
I volti di Cristo sul grande schermo: 10 film fra storia, religione e parodia
Hacksaw Ridge: il trailer del film diretto da Mel Gibson
Privacy Policy